Focus

Vecino è il terzo incomodo tra l’Inter e la programmazione: cessione utile?

Vecino vede scorrere sempre più velocemente la sua carriera da calciatore dell’Inter. Quella attualmente in corso dovrebbe essere l’ultima stagione a Milano per il centrocampista uruguayano, che può salutare già a gennaio ma solo con il giusto scenario

ESUBERO NOTO – Il futuro di Matias Vecino non sembra essere a tinte nerazzurre. Il contratto del centrocampista uruguayano scadrà il 30 giugno 2022. E di rinnovo non si è mai parlato seriamente. L’ingaggio da 2.5 milioni di euro netti annui, oggettivamente alto per quella che può essere definita l’ultima alternativa in mezzo al campo, non aiuta. Prolungare l’accordo alle stesse cifre servirebbe solo a evitare di perdere Vecino a parametro zero in estate. Uno scenario da evitare. Il classe ’91 uruguayano ha compiuto 30 anni solo ad agosto ma – anche a causa degli infortuni – sembra già essere da un biennio nella fase calante della sua carriera calcistica. Ecco perché la soluzione ideale, per l’Inter, è quella di cedere Vecino già a gennaio. Ma a chi? E soprattutto per quanto?

Vecino, via subito o in estate: l’Inter riflette

COSTI STORICI – L’Inter nel 2017 ha investito 24 milioni per il suo cartellino, ormai quasi completamente ammortato. Il costo residuo di Vecino sul bilancio dell’Inter è di circa 2.5 milioni. Che è praticamente identico al costo residuo lordo dell’ingaggio. L’Inter parte da questa cifra a gennaio per cederlo ed evitare la minusvalenza. Ma non è da escludere un ulteriore “sconto” per risparmiare le ultime mensilità che spettano all’attuale numero 8. La domanda, però, è scontata. Queste cifre, soprattutto a gennaio, su chi potrebbero essere riversate per evitare di lasciare un ruolo scoperto nella rosa di Simone Inzaghi fino a fine stagione? Per svariati motivi, il nome del connazionale Nahitan Nandez (vedi focus) del Cagliari è da sempre in cima alla lista. Ma in questo momento forse bisogna pensare a una soluzione alternativa. Magari un giovane utile soprattutto in prospettiva. Vecino oggi è il terzo incomodo tra l’Inter e la programmazione futura: senza un piano B, cederlo o meno cambia poco ora. Ma la soluzione va trovata. A gennaio.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh