Torna il ballottaggio Godin-Skriniar, stavolta sul mercato? La situazione

Articolo di
27 Agosto 2020, 20:59
Condividi questo articolo

Diego Godin e Milan Skriniar hanno vissuto due stagioni dall’andamento opposto, con l’Inter. Le voci di mercato hanno a più riprese sfiorato entrambi, ma quanta verità c’è? La situazione.

OPPOSTIDiego Godin e Milan Skriniar hanno iniziato la stagione come le due emanazioni di Stefan de Vrij, nella difesa dell’Inter. Tuttavia l’ex capitano dell’Atletico Madrid, arrivato a parametro zero nel 2019, è presto finito fuori dalle rotazioni. Merito di alcune prestazioni grigie, ma soprattutto dell’inattesa esplosione di Alessandro Bastoni. Il 21enne italiano ha scalzato anche Skriniar, presto tornato nella zona più confortevole alla destra di de Vrij. Ma anche qui le gerarchie si sono ribaltate: dopo la ripresa, su 18 partite ne ha giocate 10, partendo dalla panchina nelle ultime quattro di campionato. Addirittura in Europa League, dagli ottavi di finale in poi ha disputato appena sei minuti contro il Bayer Leverkusen. Cos’ha portato Antonio Conte a escludere così in fretta uno dei fedelissimi (sesto giocatore più utilizzato in stagione)?

IMPROVVISO – Le quattro panchine consecutive di Skriniar nel finale di campionato (solo 77 minuti giocati su oltre 360) sono diventate subito un indizio di mercato. Anche lo slovacco infatti, dopo due stagioni granitiche nell’Inter, ha patito più del dovuto il passaggio alla difesa a tre. I dogmi imposti da Conte richiedono un notevole sforzo di adeguamento a Skriniar, che tuttavia non ha mai davvero patito. Il turning point della sua stagione è Inter-Sassuolo del 24 giugno. Oltre alla mancata vittoria, e alle tre reti subite, la prestazione dello slovacco è stata macchiata dall’espulsione nel finale. Una parola di troppo all’arbitro, e tre giornate di squalifica: dopo quella sfida, appena tre gare da titolare per lui, che fino a quel momento era sempre sceso in campo dal 1′. Un’esclusione punitiva, o un vero e proprio accantonamento?

MERCATO – Già nel corso del mercato invernale si erano rincorse voci di un fugace addio di Godin: e la stessa “maledizione” ha colpito anche Skriniar. Il trattamento ricevuto nelle ultime settimane della stagione rischia di passare per un’esclusione dal progetto, più che dal campo. Viene tuttavia difficile pensare che Conte e l’Inter vogliano separarsi da uno dei giocatori più presenti in stagione, che ha indossato anche la fascia di capitano. Il profilo di Skriniar, vista anche la giovane età (classe 1995), risulta essere uno dei più futuribili. E un’offerta monstre potrebbe convincere i nerazzurri a privarsene. Ma il reparto difensivo, che oltre a quelli già citati conta solo Andrea Ranocchia e il duttile Danilo D’Ambrosio, va potenziato e integrato, innanzitutto.




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.