Top e Flop di Ludogorets-Inter: risposta Eriksen! Lautaro Martinez distratto

Articolo di
21 Febbraio 2020, 10:24
Christian Eriksen Ludogorets-Inter
Condividi questo articolo

Ludogorets-Inter è terminata con la vittoria dei nerazzurri, che si aggiudicano così l’andata dei sedicesimi di finale di Europa League (vedi report). Gli uomini di Conte fanno tutto nel secondo tempo dopo un primo tempo lento e incolore (vedi analisi tattica). Eriksen sigla la prima rete del match nonché prima in maglia nerazzurra e Lukaku conferma di essere imprescindibile. Vediamo i “Top e Flop” della sfida nell’apposita rubrica

I TOP DELL’INTER 

PRIME VOLTE E CONFERME – La vittoria dell’Inter sul campo del Ludogorets è importante per due motivi: il ritorno alla vittoria dopo due sconfitte consecutive e la relativa tranquillità in vista del ritorno, che ricordiamo si giocherà a tre giorni da JuventusInter. I nerazzurri, in versione “Inter B”, risolvono la prima parte della pratica nel secondo tempo grazie alle reti di Christian Eriksen e Romelu Lukaku che entrano di diritto nei Top del match insieme ad Alexis Sanchez.

ERIKSEN – Era l’uomo più atteso della sfida e la sua risposta fa sorridere Antonio Conte. Il danese sblocca l’Inter al 71′ con un bel gol su sponda di Lukaku. Poco dopo colpisce anche la traversa, la seconda dopo quella contro il Milan. Nel primo tempo l’ex Tottenham si nasconde insieme al resto della squadra ma nella ripresa i suoi inserimenti risultano preziosi e determinanti. Eriksen riesce a illuminare la manovra trovando anche la sua prima rete. Posto prenotato per Inter-Sampdoria?

LUKAKU – Parte dalla panchina e fa il suo ingresso in campo al 64′ al posto di uno spento Lautaro Martinez. Il belga accende definitivamente l’Inter che non a caso dopo sette minuti trova il gol con Eriksen. E l’assist di chi è? Esatto, suo. Durante il recupero impreziosisce la prestazione con il gol dello 0-2 dal dischetto (vedi moviola). Lukaku conferma quindi di essere imprescindibile per questa squadra e dunque non si può di certo biasimare Conte che non vuole mai rinunciare al suo gigante. Questa volta però un po’ di riposo era necessario perché domenica è di nuovo campionato contro la Sampdoria, in attesa del ritorno contro il Ludogorets e soprattutto della super sfida di domenica 1 marzo contro la Juventus. Perno.

SANCHEZ – La condizione atletica non è ancora al top ma la sensazione è che stia crescendo di partita in partita. Sanchez può donare fantasia e imprevedibilità all’Inter, che nelle sue ultime uscite è infatti apparsa troppo lenta e piatta. Il cileno sfiora anche il gol con un bel colpo di tacco che va a colpire il palo. Poi da una sua bella giocata nasce l’azione che porta alla rete del vantaggio firmata da Eriksen. La sfida di ritorno contro i bulgari sarà ancora sua vista la squalifica di Lautaro Martinez. Arma in più.

I FLOP DELL’INTER

LAUTARO MARTINEZ – L’argentino è la nota stonata della vittoria nerazzurra. Fermo restando che la prestazione di squadra, ancora una volta, è stata a due facce. Lautaro sembra lontano parente del giocatore che risolveva le partite nei primi trenta minuti. La corsa e l’impegno non mancano mai, ma così come contro la Lazio in attacco si vede poco. La sensazione è che sia la testa a mancare, forse anche per colpa delle troppe chiacchiere sul Barcellona e sul suo futuro accanto a Lionel Messi (QUI le parole di Marotta). Distratto.

Oltre ai Top e Flop, clicca qui per leggere le nostre pagelle al termine di Ludogorets-Inter


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer






ALTRE NOTIZIE