FocusPrimo Piano

Spalletti a EURO 2024 (ri)lancia la sua Inter in versione Italia: ecco come

L’Italia del CT Spalletti è pronta a fare il suo esordio a EURO 2024 e anche in casa Inter sale l’attesa per vedere all’opera quella che sembra essere una squadra molto “familiare”. A prescindere dal numero di nerazzurri convocati in Germania, il cambio tattico deciso dopo il forfait di Acerbi è da analizzare. Vediamo come la Nazionale Italiana ricorda l’Inter spallettiana

DORTMUND – L’infortunio di Francesco Acerbi a pochi giorni dall’inizio di UEFA EURO 2024 interrompe il progetto inzaghiano della Nazionale Italiana in Germania. L’assenza del difensore classe ’88 dell’Inter convince il CT Luciano Spalletti a mettere in stand-by il 3-5-2, che perde il suo perno centrale. Niente Acerbi, niente 3-5-2 ma l’Inter è ancora presente in maglia azzurra. E infatti Spalletti rispolvera il 4-2-3-1, che è il suo modulo. L’Italia, costruita sulla filosofia di Simone Inzaghi per sfruttare il blocco Inter agli Europei, torna indietro di qualche anno. Precisamente al biennio interista di Spalletti. La presenza di sei interisti – diventati cinque dopo il forfait di Acerbi – a EURO 2024 non è casuale. Spalletti riprende il lavoro inter… rotto qualche anno fa a Milano.

EURO 2024: la nuova Italia come la vecchia Inter

DIFESA – Il 4-2-3-1 spallettiano è il motivo ricorrente nelle novanta partite sulla panchina dell’Inter nel biennio 2017-2019. A prescindere da chi sarà titolare in Germania, i cinque nerazzurri convocati per EURO 2024, pur non avendoli mai avuti ad Appiano Gentile (CO), hanno un ruolo ben preciso nella testa di Spalletti. Iniziando dal reparto arretrato, Alessandro Bastoni è il centrale sinistro della difesa a quattro. Ruolo in cui lo slovacco Milan Skriniar si è perfezionato, dopo aver iniziato sul centro-destra, lasciando spazio al brasiliano Joao Miranda, per poi imporsi come terzo destro nel 3-5-2 post-Spalletti. All’esperto Matteo Darmian il ruolo di terzino destro difensivo che fu praticamente sempre del “doppione” Danilo D’Ambrosio, altro tuttofare della recente storia interista. Sull’altra fascia Federico Dimarco, che può essere il terzino sinistro offensivo. Compito delicato che solo al portoghese Joao Cancelo è riuscito per qualche mese, in mezzo ai vari Yuto Nagatomo e Kwadwo Asamoah di annata. L’Ital-Inter tedesca parte da qui.

Spalletti punta tutto su Frattesi: il “nuovo” Nainggolan (ner)azzurro per l’Italia

CENTROCAMPO – Fondamentale nel modulo spallettiano è il quintetto che agisce in mezzo al campo. Optando per la punta unica in attacco, il sistema “2+3” a centrocampo è di vitale importanza. E paradossalmente Nicolò Barella si candida a essere il mediano sinistro di Spalletti nonostante una carriera da mezzala destra nell’Inter di Inzaghi. Ruolo più dinamico, incentrato sulla doppia fase di gioco, anziché sulla staticità della costruzione davanti alla difesa. Barella sarà il potenziale box-to-box della linea mediana azzurra sulla scia di… Roberto Gagliardini e Matias Vecino, ad esempio. Un upgrade mica da ridere rispetto all’Inter di Spalletti! Per il resto, occhi puntati su Davide Frattesi, che è il jolly spallettiano per eccellenza. Il cosiddetto “assaltatore” nel 4-2-3-1. Un trequartista che non funge da numero 10, bensì da raccordo tra centrocampo e attacco. L’attaccante aggiunto – con i suoi inserimenti offensivi – che non dimentica di dare supporto difensivo a centrocampo alla coppia mediana. Insomma, Frattesi è il “Ninja” Radja Nainggolan dell’Italia di Spalletti in Germania. Una carta a sorpresa. Magari vincente come lo fu Rafinha nel suo semestre nerazzurro. Cinque anni dopo, ci risiamo: Spalletti è pronto a rispolverare il suo 4-2-3-1. L’Italia a EURO 2024 sarà made in Inter nonostante tutto… e Acerbi.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Se sei un interista vero, allora non puoi fare a meno di entrare nella famiglia Inter-News.it diventando a tutti gli effetti un membro attivo del nostro progetto editoriale! Per farlo basta semplicemente compilare il form di iscrizione alla nostra Membership - che è rigorosamente gratuita! - poi a contattarti via mail per darti tutte le istruzioni ci penseremo noi dopo il ritiro della INs Card personale! E se nel frattempo vuoi chiederci qualsiasi cosa, non perdere altro tempo: contattaci direttamente attraverso la pagina dedicata, che puoi raggiungere dal nostro sito come sempre con un click.


Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.