Focus

Serie A – I promossi e i rimandati dell’ottava giornata

Serie A 2021-22, si è disputata l’ottava giornata di campionato (QUI risultati e classifica). Di seguito i promossi e i rimandati di questo turno.

Con il posticipo Venezia-Fiorentina 1-0 di ieri sera (vedi articolo), si è chiusa l’ottava giornata del campionato di Serie A. Continua la marcia in vetta del Napoli, grazie alla vittoria contro il Torino la squadra di Luciano Spalletti è ancora a punteggio pieno. Tiene il passo il Milan, protagonista della sofferta vittoria in rimonta contro il Verona. Il duo di testa prende margine su Inter e Roma, cadute al cospetto di Lazio e Juventus, che si riavvicinano alle zone nobili della classifica insieme all’Atalanta. In coda prima vittoria del Cagliari che abbandona l’ultimo posto della classifica, occupato attualmente dalla Salernitana. Di seguito i promossi e i rimandati di questo turno.

SERIE A, OTTAVA GIORNATA: I PROMOSSI

NAPOLILuciano Spalletti non poteva sperare in un avvio migliore di campionato. La vittoria contro il Torino continua a valere il primo posto in solitaria per il Napoli che non sembra dare l’impressione di volersi fermare presto. Contro i granata si è visto forse meno gioco, ma tanto carattere premiato poi dalla rete nel finale di Victor Osimhen. In attesa dei big match (alla prossima c’è Roma-Napoli) i partenopei sono senza dubbio i grandi protagonisti in questo inizio di Serie A.

JUVENTUS – Nel big match contro la Roma, la Juventus coglie il quarto successo consecutivo. Il marchio di fabbrica di Massimiliano Allegri, l’ormai iconico “corto muso”, sembra essere tornato considerando che si tratta di quattro vittorie con un gol di scarto. Dopo un avvio horror, i bianconeri sembrano aver ripreso il ritmo e hanno intrapreso la risalita in classifica. Forse è ancora presto per parlare di guarigione, la vittoria contro la Roma non è stata esente da ombre, ma sicuramente il tecnico è riuscito ad aggiustare un po’ la rotta. Nel prossimo turno ci sarà la fondamentale sfida contro l’Inter per testare le reali potenzialità di questa Juventus e le sue ambizioni nel campionato di Serie A.

LAZIO – La Lazio di Maurizio Sarri, protagonista di un avvio di campionato non esaltante, si conferma però capace di interpretare i big match. Dopo la Roma nel derby, anche l’Inter scudettata cade al cospetto dei biancocelesti. Difficile però parlare di guarigione, anche contro i nerazzurri la Lazio è apparsa in difficoltà e a tratti in balia dell’avversario. La bravura della Lazio è stata quella di restare comunque in partita cogliendo l’occasione di sfruttare il suicidio dei nerazzurri negli ultimi venti minuti. Sicuramente una grande iniezione di autostima per il gruppo capitolino.

SERIE A, OTTAVA GIORNATA: I RIMANDATI

INTER – I Campioni d’Italia cadono nel big match dell’Olimpico contro la Lazio. Un ritorno amarissimo per Simone Inzaghi in quella che è stata la sua casa per più di vent’anni tra giocatore e allenatore. La bocciatura di giornata non è tanto per la sconfitta, ma per come è arrivata. L’Inter ha perso una partita dominata per un’ora dimostrandosi però incapace di chiuderla. La rimonta della Lazio è una punizione pesante che deve però servire da lezione. Inoltre è assolutamente imperdonabile il nervosismo nel finale che ha fatto degenerare il clima di una partita che era stata, fino a quel momento, sostanzialmente corretto. Una prova non da squadra con lo scudetto sulla maglia, ma niente allarmismi: oggi c’è una fondamentale partita di Champions League per ripartire e al prossimo turno ci sarà la Juventus. Inutile dire che si tratta di un doppio appuntamento da non fallire.

FIORENTINA – Contro il Venezia arriva la seconda sconfitta consecutiva per gli uomini di Vincenzo Italiano che perdono così contatto con il gruppo di testa. Se si poteva comprendere la sconfitta contro il lanciatissimo Napoli, meno facile da capire è quella contro il modesto Venezia che coglie tre punti pesantissimi per la sua classifica. Dopo tanti elogi nelle prime giornate, per i gigliati ora è il momento della prima mini-crisi stagionale. In questo frangente si vedrà la bravura del tecnico nel mantenere saldo il timone. Sicuramente servirà serenità e probabilmente anche il caso Dusan Vlahovic non darà un contributo per trovarla.

ROMA – La Roma incassa a Torino la terza sconfitta consecutiva in trasferta. Tra queste va compreso il derby ufficialmente in “casa Lazio”, ma la squadra di José Mourinho ha un problema fuori dalle mura amiche. Contro la Juventus la prestazione c’è stata e c’è tanto da recriminare per alcune decisioni arbitrali, ma si erano dette le stesse cose dopo il derby e forse non è un caso. La Roma è ancora un cantiere e la costruzione di una squadra vincente passa anche da momenti difficili. Al tecnico non manca l’esperienza e il materiale umano a disposizione è buono, solo i prossimi mesi ci diranno se il progetto è veramente vincente o se a Roma bisognerà assistere all’ennesima incompiuta.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh