Focus

Serie A – I promossi e i rimandati della dodicesima giornata

Serie A 2021-2022, si è disputata la dodicesima giornata di campionato (qui risultati e classifica). Di seguito i promossi e i rimandati del turno prima della sosta per le nazionali.

Col posticipo Milan-Inter 1-1 di ieri sera si è chiusa la dodicesima giornata del campionato di Serie A. Rallentano tutte in vetta, il Napoli infatti non approfitta del pareggio nel derby meneghino facendosi imporre il pareggio al Maradona dal Verona. Crolla ancora la Roma e ne approfittano Atalanta e Lazio che scavalcano la squadra di José Mourinho. Riparte anche la Juventus che sconfigge la Fiorentina al 91′ dopo due sconfitte consecutive. In fondo alla classifica vittorie importanti per Venezia, Spezia e Udinese che prendono un piccolo margine sulla zona retrocessione. Di seguito i promossi e i rimandati di questo turno.

SERIE A, DODICESIMA GIORNATA: I PROMOSSI

VENEZIA – È il Venezia la grande promossa di questo turno di Serie A. I lagunari giocano una gara di grande personalità contro la Roma e non si fanno abbattere dall’uno-due giallorosso in chiusura di primo tempo riuscendo comunque a portare a casa una vittoria preziosissima. Oltre al prestigio per l’avversario sconfitto, i tre punti di ieri sono infatti fondamentali e permettono al Venezia di poter continuare il loro buon campionato di Serie A che al momento li vedrebbe meritatamente salvi.

SPEZIA – Un’altra “piccola” della Serie A merita una menzione particolare in questa giornata. I liguri battono 1-0 il più quotato Torino mettendo un importante puntello alla loro classifica. Chi temeva un crollo dopo l’addio movimentato di Vincenzo Italiano la scorsa estate per il momento può essere ottimismo: il gruppo agli ordini di Thiago Motta non ha perso la sua identità e si giocherà le sue carte per confermare la permanenza in Serie A.

BOLOGNA – Il Bologna chiude questo turno con un’ottima prestazione e tre punti d’oro strappati in casa della Sampdoria. La squadra di Sinisa Mihajlovic, che continua il suo buon campionato ai limiti della zona Europa, si presenta alla sosta con due vittorie consecutive che sono senza dubbio un sintomo di ripartenza dal recente periodo non positivo. Il Bologna è una delle squadre più imprevedibili di questa Serie A ed è difficile prevedere quanto durerà questo buon momento, ma per questo turno la promozione è più che meritata.

SERIE A, DODICESIMA GIORNATA: I RIMANDATI

ROMA – Se non è crisi poco ci manca per la Roma di Mourinho. I giallorossi hanno vinto solo una partita nelle ultime sette tra Serie A ed Europa Conference League e ora sono fuori dalla zona per la Champions League. La sconfitta a Venezia fa male anche per come è arrivata, subendo una contro rimonta sicuramente non all’altezza del blasone giallorosso. Il tecnico portoghese avrà ancora molto da lavorare, la piazza romana per il momento è dalla sua parte, ma se la crisi di risultati dovesse continuare potrebbe levarsi un brutto vento per l’ex allenatore dell’Inter.

NAPOLI – Il Verona fa un altro scherzo a Napoli dopo quello nell’ultima giornata dello scorso campionato di Serie A. Se il pareggio della scorsa stagione fu fatale in quanto costò ai partenopei la partecipazione alla Champions League, quello di ieri è sicuramente meno grave, ma aver sprecato l’occasione del derby milanese è sicuramente una piccola macchia nel campionato, fino ad ora perfetto, condotto dalla squadra di Luciano Spalletti. Nel prossimo turno dopo la sosta gli azzurri saranno attesi dalla trasferta in casa dell’Inter. Sarà un’esame fondamentale per le ambizioni del Napoli.

SAMPDORIA – Contro il Bologna arriva la terza sconfitta consecutiva per la Sampdoria che ormai è in zona retrocessione. I blucerchiati sembrano una squadra allo sbando e in queste condizioni sembra difficile possa salvarsi in Serie A. Serve decisamente una scossa che molto difficilmente sarà data da Roberto D’Aversa: dopo l’ennesima sconfitta il destino del tecnico sembra ormai segnato.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button