Focus

Serie A – I promossi e i rimandati della diciottesima giornata

Serie A 2021-22, si è disputata la diciottesima giornata di campionato (QUI risultati e classifica). Di seguito i promossi e i rimandati di questo turno.

Col posticipo Milan-Napoli 0-1 si è chiusa la diciottesima giornata del campionato di Serie A. L’Inter è in una piccola fuga ed è campione d’inverno con una giornata d’anticipo. Lo 0-5 dei nerazzurri sul campo della Salernitana e il crollo del Milan in casa contro il Napoli permettono alla squadra di Simone Inzaghi di raggiungere questo simbolico traguardo. Alle spalle dei nerazzurri sale proprio il Napoli che sfrutta anche il crollo dell’Atalanta in casa contro la Roma che si riavvicina alla zona Champions League. Bene anche la Juventus, mentre rallenta la Fiorentina. Pochi movimenti nelle parti basse della classifica dove Sampdoria, Venezia e Spezia portano a casa un punto nei classici pareggi che “fanno classifica”. Di seguito i promossi e i rimandati di questo turno.

SERIE A, DICIOTTESIMA GIORNATA: I PROMOSSI

NAPOLI – Il Napoli di Luciano Spalletti si rilancia alla grande dopo il recente periodo nero e vince il big match di San Siro contro il Milan tornando al secondo posto in Serie A. La crisi probabilmente non è ancora finita e le numerose assenze pesano ancora per gli azzurri. I tre punti di questo turno sono però fondamentali per riprendere un ritmo che aveva subito un inquietante rallentamento nelle ultime settimane.

ROMA – Dopo tante bocciature, la Roma di José Mourinho finalmente si regala una grande giornata. Pochi avrebbero scommesso su una vittoria in casa dell’Atalanta e non solo i capitolini tornano da Bergamo con tre punti, ma con una prestazione da urlo ben descritta dal punteggio finale di 1-4. Ovviamente non basta una sola partita per dire se finalmente è sbocciata la Roma, ma partite come questa non possono che fare del bene al morale di tutto l’ambiente.

INTER – La Salernitana non era certo l’avversario più ostico per i nerazzurri, ma la grandezza di una squadra si vede anche dalle partite sulla carta semplici. I Campioni d’Italia in carica migliorano partita dopo partita e in questo momento sono di gran lunga la squadra migliore d’Italia. Questo sia per qualità del gioco sia per completezza della rosa. Il primato nella classifica della Serie A è più che meritato, ma non ci si può cullare sugli allori. Il difficile viene adesso, ma si può stare tranquilli sul fatto che Inzaghi e i suoi giocatori siano i primi a esserne consapevoli.

SERIE A, DICIOTTESIMA GIORNATA: I RIMANDATI

MILAN – Dopo il pareggio sul campo dell’Udinese arriva la sconfitta in casa contro il Napoli. Il Milan nelle ultime settimane ha sensibilmente rallentato il suo ritmo. Ci sono mille attenuanti per Stefano Pioli, falcidiato da numerose assenze e che ha recriminato (in maniera anche eccessiva) per l’annullamento del gol del pareggio, ma è chiaro che tra i rossoneri qualcosa non sta funzionando come a inizio stagione. Servirà riannodare i fili il prima possibile per non perdere ulteriore contatto dalla vetta e poter dire ancora qualcosa in chiave scudetto.

ATALANTA – Il periodo d’oro dell’Atalanta finisce bruscamente con un crollo inatteso in casa contro la Roma. Come spesso accade, quando a Bergamo si comincia a parlare di scudetto, arriva il crollo forse salutare per riportare l’ambiente sulla terra. Questo nulla toglie allo splendido cammino dell’Atalanta, ma l’1-4 sabato forse è indice che manca ancora qualcosa a livello mentale per ambire a certi traguardi.

CAGLIARI – In questo momento, Salernitana a parte coinvolta pure dal caos sul suo futuro, il Cagliari appare come la squadra più debole della Serie A. Contro l’Udinese arriva uno 0-4 con contestazione dei tifosi che fa malissimo a tutto l’ambiente, apparentemente incapace di reagire. L’arrivo di Walter Mazzarri non ha dato la scossa che ci si auspicava e la situazione in Sardegna sembra essere davvero complicata. La società ha blindato il tecnico scaricando le responsabilità su alcuni giocatori, non sappiamo quanto potrà funzionare, ma in questo momento la sensazione è che per salvare i rossoblù serva un miracolo forse più grande di quello compiuto da Leonardo Semplici nella scorsa stagione.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh