FocusPrimo Piano

Serie A, la classifica senza errori dal dischetto: Inter prima e potenziale +6!

Serie A infuocata. Si riparte dalle polemiche, che non si fermano neanche tra un turno e l’altro. Archiviato il weekend della 34ª giornata, i riflettori continuano a essere puntati sugli arbitri, anche se/quando non hanno colpe. E tutti i riflettori arrivano dalla stessa fonte, che in realtà è una sorgente il cui flusso monodirezionale punta semplicemente a infiammare la lotta Scudetto. Effetto tutt’altro che da estintore. E l’Inter perde quota nelle nuove classifiche veicolate. Ma nessuno pensa ai rigori? Eppure…

NUOVE CLASSIFICHE VIRTUALI – Nelle ultime ore è diventata virale la “classifica senza errori arbitrali”, ricostruita in maniera soggettiva secondo particolari parametri per dimostrare qualcosa. Forse proprio quel “qualcosa” a cui alludeva nei giorni scorsi Stefano Pioli (vedi focus). In pratica, alla vigilia del recupero Bologna-Inter, il protagonista assoluto del calcio italiano continua a essere la polemica… arbitrale. I messaggi veicolati da troppi addetti ai lavori sulla Serie A 2021/22 non fanno altro che screditare gli arbitri. E in alcuni casi anche allenatori e calciatori, ovviamente avversari. Perché – ricordiamo – in Italia è difficile scindere il lavoro dal tifo. E quando l’errore c’è, ed è oggettivo, non dovrebbe essere un problema farlo notare. Diversa è la sindrome da accerchiamento, secondo la quale gli errori arbitrali fanno parte di un complotto ai danni di una sola squadra e/o a favore della diretta avversaria. Siamo nel 2022, questi discorsi potevamo andar bene all’incirca vent’anni fa. Lustro in più, lustro in meno. E visto che oggi “la classifica senza errori arbitrali” non ha alcun fondamento né logica, proponiamo un’altra prospettiva altrettanto inutile: la classifica senza errori dal dischetto! Perché i rigori, soprattutto se sbagliati, indirizzano i campionati…

L’importanza di non sbagliare i rigori

INVERSIONE IN VETTA – A differenza dell’altra inutile classifica virtuale, questa quantomeno è ricostruita in maniera oggettiva. Certo, sbagliare un rigore fa parte del gioco del calcio, quindi non è un dettaglio trascurabile. Però si parte dal presupposto che anche un errore arbitrale possa esserlo. Il problema, semmai, sarebbe la malafede arbitrale. E sarebbe altrettanto grave alludere che sia così. Così come pretendere che ci sia “compensazione” tra torti e favori (vedi focus). Ma come sarebbe la classifica di Serie A, oggi, se nessun battitore avesse sbagliato dagli undici metri? L’Inter, senza gli errori di Federico Dimarco in Inter-Atalanta (2-2) e di Lautaro Martinez in Milan-Inter (1-1), sarebbe prima con 4 punti in più. E una partita in meno ancora da recuperare. Quindi, potenzialmente a +5 sulla seconda. Anzi, a +6, grazie alla differenza reti, che prenderebbe il posto dei punti negli scontri diretti come criterio per assegnare lo Scudetto in caso di arrivo a parità di punteggio. Incredibile! Vergognoso, nel 2022, sbagliare ancora i rigori…

ERRORI DAL DISCHETTO – Per il resto, nessuna variazione per il Milan – però secondo – cancellando il rigore sbagliato da Theo Hernandez in Milan-Spezia (1-2). La lotta al quarto posto sarebbe più avvincente se i tiri di Jordan Veretout in Juventus-Roma (1-0) e Lorenzo Pellegrini in Roma-Juventus (3-4) non fossero stati respinti da Wojciech Szczesny, assoluto para-rigori di questa Serie A (3 su 5!). Infine, con il gol di Ciro Immobile in Lazio-Empoli (3-3) e Giovanni Simeone in Empoli-Verona (1-1), che confermano come Guglielmo Vicario sia l’incubo dal dischetto in questa Serie A (solo 3 gol subiti su 7 rigori!), l’Empoli sarebbe un po’ più lontana dalla quota-Salvezza. Inutili, invece, i rigori di Cristiano Biraghi e Joao Pedro nel pareggio di Cagliari-Fiorentina (1-1), così come quello di Francesco Caputo in Verona-Sampdoria (1-1) avendo segnato proprio sulla ribattuta. Di seguito la speciale classifica senza errori dal dischetto!

Serie A: la classifica senza errori dal dischetto

1. INTER 76 (+4)*
2. Milan 74 (0)
3. Napoli 67
4. Juventus 62 (-4)
5. Roma 60 (+2)
6. Lazio 58 (+2)
7. Fiorentina 56*
8. Atalanta 53 (-1)*
9. Verona 51 (+2)
10. Sassuolo 46
11. Torino 43*
12. Udinese 40*
13. Bologna 39*
14. Empoli 35 (-2)
15. Spezia 31 (-2)
16. Sampdoria 30
17. Cagliari 28
18. Salernitana 25*
19. Genoa 25
20. Venezia 22*

* una partita da recuperare

NB: utilità zero, ma volete mettere la soddisfazione di veicolare liberamente altra fuffa?

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh