Serie A, bagarre dietro la Juventus: Inter chiamata a ristabilire le gerarchie

Articolo di
9 Luglio 2020, 20:28
Maurizio Sarri e Antonio Conte
Condividi questo articolo

La Serie A è ormai suddivisa in blocchi. Quello che giocherà in Champions League nella prossima stagione può ancora regalare emozioni nel finale di stagione, anche se difficilmente sarà la Juventus a cedere la propria posizione. L’Inter di Conte ora deve vedersela con le altre due avversarie in vetta

CLASSIFICA DA RIBALTARE – L’Inter di Antonio Conte non era più abituata a rincorrere. O almeno, non l’Atalanta di Gian Piero Gasperini. A poco più di un’ora dal fischio d’inizio di Verona-Inter, la classifica di Serie A appare particolarmente pesante da digerire. La Juventus di Maurizio Sarri con 75 punti ha “prenotato” l’ennesimo scudetto, sebbene l’imminente sfida contro l’Atalanta permette di ipotizzare un copione che avrebbe del clamoroso. Più complicata la situazione della Lazio di Simone Inzaghi, bloccata al secondo posto a quota 68. Al terzo posto per ora ci sono proprio i nerazzurri di Bergamo con 66, mentre la squadra di Conte insegue a quota 64 ma con una partita ancora da giocare. L’obiettivo è chiudere la serata tra Lazio (-1) e Atalanta (+1). Non è solo una questione di punti, piuttosto di gerarchie. Se proprio non si può competere da subito per lo scudetto, l’Inter con Conte vuole chiudere la sua prima vera stagione da “anti-Juventus” a ridosso dei bianconeri, non a distanze siderali come negli anni scorsi. Sia la Lazio sia l’Atalanta cercheranno di impedirlo, ma terminare (anche) questa Serie A al terzo/quarto posto non verrebbe accolto come risultato positivo, nonostante lo scenario in cui ci si è mossi negli ultimi mesi.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE