Sensi, nuovo ruolo nel centrocampo dell’Inter? Svolta tattica, Conte riflette

Articolo di
16 Settembre 2020, 15:26
Stefano Sensi Stefano Sensi
Condividi questo articolo

L’Inter, nella giornata di ieri, ha superato in amichevole il Lugano con un rotondo 5-0. Antonio Conte ha potuto sperimentare varie soluzioni tattiche. Una di queste è l’impiego di Stefano Sensi nel ruolo di regista davanti alla difesa. In arrivo una svolta tattica?

SVOLTA – Stefano Sensi, all’inizio della scorsa stagione, ha avuto un impatto più che positivo nell’Inter. Il talento ex Sassuolo, con una partenza sprint, si era imposto come titolare nel centrocampo nerazzurro nel ruolo di mezzala con compiti prettamente offensivi. Il pressing e gli inserimenti, infatti, sono alcuni dei punti di forza del centrocampista nerazzurro. Poi gli infortuni ne hanno rallentato la crescita e, forse, minato delle certezze. Per la prossima stagione, infatti, Conte sta studiando un cambio di ruolo per Sensi. Esperimento tattico che si è già potuto osservare durante l’amichevole contro il Lugano disputata nella giornata di ieri.

PROVE TATTICHE – Antonio Conte, nel corso della sfida contro il Lugano, ha provato Sensi nel ruolo di regista davanti alla difesa. Posizione che, l’ex Sassuolo, ha ricoperto in fasi alterne nel corso della sua carriera. Il talento e la visione di gioco di certo non mancano a Sensi, ma la sua fragilità e la sua scarsa attitudine difensiva potrebbero rappresentare un problema per l’equilibrio tattico della squadra. Ecco perché il mercato può essere decisivo: con l’arrivo, ormai quasi certo, di Vidal e la contemporanea presenza in campo di Barella, l’Inter può e deve permettersi di inserire un centrocampista di qualità che detti i tempi di gioco. E Sensi, così come Christian Eriksen, possono ricoprire perfettamente questo ruolo.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE