Sensi, contro la Fiorentina minuti di qualità. L’Inter ritrova una certezza

Articolo di
27 Settembre 2020, 16:21
Sensi
Condividi questo articolo

Stefano Sensi, nella serata di ieri, è stato uno dei protagonisti del successo dell’Inter in rimonta ai danni della Fiorentina. Il centrocampista italiano, al ritorno in campo in gare ufficiali con la maglia nerazzurra, è stato determinante con il suo ingresso in campo

RITORNO – Stefano Sensi nella serata di ieri, è tornato in campo in Serie A con la maglia dell‘Inter. L’ultima volta era stata il 26 gennaio, con gli 82′ minuti nella sfida contro il Cagliari. Gli infortuni, che nella scorsa stagione hanno minato la continuità del centrocampista nerazzurro, sembrano finalmente superati. L’ingresso dell’ex Sassuolo nella sfida di ieri è stato determinante: Sensi ha fornito quel cambio di passo e quell’imprevedibilità che sono stati determinanti per scardinare la resistenza della Fiorentina, chiusa nella propria metà campo a difendere il risultato. Il recupero di Sensi è certamente una buona notizia per Conte e, forse, può esserlo anche per Christian Eriksen, impalpabile nella sfida di ieri.

CONCORRENZA – I 26′ minuti in campo di Sensi sono stati più che positivi: il calciatore ha interpretato in maniera sublime prima il ruolo di trequartista e successivamente, con l’ingresso di Sanchez, quello di vertice basso del centrocampo. Ha interpretato il ruolo con il dinamismo che lo contraddistingue e che è tanto caro a Conte. Non si può dire lo stesso di Eriksen che, anche nella sfida di ieri, è apparso per lunghi tratti un pesce fuor d’acqua. Il ritorno di Sensi a pieno regime, forse, potrebbe stimolare il danese che, con la giusta concorrenza, potrebbe finalmente alzare di livello il suo gioco. Una cosa, però, è certa: a giovarne è in ogni caso l’Inter.



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE