Scuse o non scuse, Icardi non è (ancora) in condizioni di giocare con l’Inter

Articolo di
21 marzo 2019, 10:11
Mauro Icardi

Quando torna Mauro Icardi? Questa è la domanda più comune tra i tifosi dell’Inter da un po’ di tempo a questa parte, ma oltre alle questioni personali andrebbe considerato il problema della sua condizione fisica.

CONDIZIONE ICARDI – In tutta l’inutilmente ampia questione del caso Mauro Icardi c’è un fattore quasi mai toccato, quindi ampiamente sottovalutato, legato al suo possibile rientro in campo. Anche se l’argentino ricucisse il suo strappo con il resto del gruppo, con Luciano Spalletti, con la dirigenza e qualunque altro rapporto sia riuscito a compromettere ultimamente, semplicemente non avrebbe la condizione fisica per giocare in modo presentabile. Forse nemmeno per uno spezzone di partita.

ZERO ALLENAMENTI – Il motivo è semplice. L’ultima volta che l’ex capitano ha vestito la maglia nerazzurra è stato in Parma-Inter, il 9 febbraio. Un quantitativo di tempo considerevole, con un’ulteriore aggravante. Da allora Icardi non solo non ha più giocato, ma non si è più nemmeno allenato fino ad oggi. Tornerà in gruppo oggi. Una conseguenza ovvia, ma mai abbastanza sottolineata, delle terapie al ginocchio rivelatesi indispensabili guarda caso proprio con la perdita della fascia. Niente sedute col gruppo, niente sedute individuali. Uno stop da non sottovalutare per estensione temporale.

RICORDANDO KEITA – Tirando le somme Icardi non è assolutamente in condizione di giocare. Nemmeno se tornasse ad allenarsi a pieno ritmo durante questa sosta per le nazionali. Parliamo in totale di una decina di allenamenti. Non sono certo due settimane a compensare un simile stop. Facciamo i conti: Inter-Lazio è in programma il 31 marzo. Per quella data l’argentino non avrà visto il campo da quasi due mesi, con in mezzo un mese pieno di stop totale anche agli allenamenti, vissuti solo sul lettino, come dice il suo procuratore, con terapie. Che condizione fisica potrà mai avere? Serve mandarlo in campo così? Il Keita Baldé visto contro l’Eintracht Francoforte è un ottimo monito.

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE