Focus

Resti il silenzio intorno a Sanchez: cosa può dare alla stagione dell’Inter?

Del cileno si parla poco in termini mediatici, in questo periodo. Conte spera che la situazione resti silenziosa e tranquilla fino a quando l’Inter non avrà davvero bisogno di Sanchez. L’ex Arsenal vanta un cospiscuo credito con la sorte dopo le sciagure dello scorso autunno

NECESSARIO – Se Antonio Conte potesse scegliere un solo calciatore da tenere al riparo dagli infortuni, probabilmente neanche quest’anno sceglierebbe Stefano Sensi. Sicuramente la scelta cadrebbe su Alexis Sanchez.

CAMPANA DI VETRO – Dopo il lockdown, Sanchez ha raccolto tredici gettoni in campionato. In otto di queste occasioni ha cominciato la gara dal primo minuto. Risultato? Tre gol e 7 assist considerando solo la Serie A. Quasi un anno dopo quel maledetto infortunio al piede, Antonio Conte si trova nella stessa situazione: trovare il modo per proteggere il cileno, forse più dei due titolari Romelu Lukaku e Lautaro Martinez, da qualunque tipo di avversità.

REPARTO SCARNO – L’ex Arsenal e Barcellona, infatti, è considerato elemento vitale nelle rotazioni. Con le tre competizioni all’orizzonte, il tecnico pugliese avrà bisogno di lui come nessun altro. Soprattutto se la quarta punta dovesse essere Andrea Pinamonti o Sebastiano Esposito: elementi ancora piuttosto acerbi per fare la differenza a certi livelli.

SILENZI E ATTESE – In ogni caso, Conte da Sanchez si aspetta tanto. C’è stato un momento della scorsa estate in cui il cileno sembrava in grado di poter scavalcare un depresso Lautaro nelle gerarchie. Quei pensieri sono stati scacciati rapidamente dalla cavalcata europea, in cui Conte ha trovato l’assetto tattico giusto e non gli è stato difficile conservare il blocco dei titolari fino all’ultimo (tragico) atto contro il Siviglia. Il silenzio intorno a Sanchez è una pura provocazione: cosa deve fare il cileno per rendere il suo precampionato ‘squillante’? Assolutamente nulla. Anzi, se è vero che l’anonimato di certo non lo aiuta ad imporsi, è anche vero che Conte si aspetta una risalita dell’hype intorno al cileno quando ce ne sarà davvero bisogno. Mancano circa dieci giorni al kick-off ufficiale della stagione dell’Inter. Conte accetta il silenzio intorno a Sanchez, accetta che non si parli di lui ed è disposto a concedergli qualche amichevole fuori dai tabellini. Purché restituisca alla sua Inter quano di buono fatto intravedere non più tardi di qualche mese fa.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.