Radu secondo di Handanovic, è abituato all’impostazione da dietro?

Articolo di
17 Settembre 2020, 10:30
Ionut Andrei Radu Inter Ionut Andrei Radu Inter
Condividi questo articolo

Radu nella rosa dell’Inter copre il ruolo di vice Handanovic. Il giovane portiere dovrà dimostrare di essere all’altezza soprattutto nell’impostazione del gioco.

NUOVO SECONDO – Radu è tornato all’Inter dopo gli anni di formazione delle giovanili. Almeno per il momento il ruolo di vice Handanovic è suo. Il rumeno ha già dimostrato tutto il suo entusiasmo per il ritorno, ma a parte i sentimentalismi la questione è delicata. Dopo aver accumulato esperienza in B con l’Avellino e in A col Genoa per un anno e mezzo per il classe 1997 il nerazzurro sarà un test. Forse anticipato rispetto alle previsioni, ma le occasioni vanno colte.

ASPETTO CHIAVE – Il numero uno dell’Inter sarà ancora Handanovic almeno per la stagione 2020-2021. E su questo non ci sono dubbi. Ma la successione è un tema attuale, e pure a breve. Radu in particolare dovrà dimostrare di essere all’altezza dello sloveno in un aspetto del gioco: l’impostazione dal basso. Il capitano nerazzurro infatti negli ultimi anni è diventato una certezza assoluta nel gioco al piede, tanto da risultare fondamentale nel giro palla dalla difesa. Un lavoro non scontato, su cui ha lavorato tanto e bene. Il rumeno dovrà crescere e assorbire ogni segreto dal suo titolare.

PRIMI PASSI – Ma Radu è abituato a questo stile? Nel suo primo anno al Genoa le sue statistiche parlano di 25,9 passaggi di media a gara, con una percentuale realizzativa del 44,2% e 8 lanci lunghi. Quindi no, nella prima stagione in A l’impostazione dal basso non era prevista nello stile rossoblù. La musica è cambiata nel 2019-2020: Radu sale a 33,3 passaggi col 78,6% di realizzazione e i lanci scendono a 5,6. Per un confronto Handanovic all’Inter è a 31,3 con l’ 81,4% e 4,7 lanci. Per un semestre quindi il portiere ha avuto una prima scuola di impostazione bassa. Ora deve sviluppare e rifinire la prima bozza, approfittando di un contesto migliore e di un maestro di livello almeno in questo.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE