Focus

Radu, Inter-Sassuolo prima occasione? Futuro nelle sue mani (e di Conte)

Ionut Radu si candida per una maglia da titolare in Inter-Sassuolo (sabato alle 20.45). Conte non dovrebbe avere dubbi al riguardo: il rumeno ha un’occasione d’oro per conquistarsi un posto, anche nel futuro.

SECONDO PORTIEREIonut Radu è di nuovo un giocatore dell’Inter, dopo tre anni in prestito tra Avellino, Genoa e Parma. Il rumeno è tornato a casa con il ruolo ufficiale di secondo portiere, dietro all’intoccabile numero 1 Samir Handanovic, capitano e leader indiscusso dello spogliatoio. Ma finora non ha ancora un minuto di gioco in stagione. La sua unica presenza con l’Inter risale infatti a quasi 5 anni fa, proprio contro il Sassuolo (vedi articolo). E Antonio Conte, con la complicità di Handanovic, non riserva al numero 97 neanche i primi impegni di Coppa Italia, terra di conquista dei secondi portieri.

SLANCIO FUTURO – Non giocare per niente potrebbe essere un problema per Radu, che a maggio compirà 24 anni. Fino alla notizia della positività di Handanovic (vedi news), non si avvertivano novità all’orizzonte per il portiere rumeno. E veniva quindi lecito interrogarsi sul suo futuro nerazzurro, dopo una frustrante stagione da zero minuti. Ma con ogni probabilità non sarà così: il secondo portiere è lui, quindi la titolarità contro il Sassuolo non sembra in discussione. E Radu dovrà giocarsi al meglio le sue carte, per difendere la porta e il suo futuro.

Radu, tutto con il Sassuolo: dall’esordio all’Inter alla titolarità

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button