Focus

Radu illuso e beffato: il suo sogno è durato giusto un giorno

Radu ha sognato per un giorno. Ma è stato costretto a tornare subito alla realtà. Il rumeno non sarà il primo portiere dell’Inter contro il Sassuolo.

SOGNI DI TITOLARITA’ – Ionut ci avevi creduto eh? A causa della positività di Handanovic al Covid, secondo caso tra i nerazzurri di questa settimana prima che la situazione degenerasse, Radu ha vissuto qualche ora da primo portiere dell’Inter in pectore. Circa un giorno. Di sogni, speranze, ricordi. Di sicuro emozioni, molte. Tutto cancellato.

VITTIMA COLLATERALE – Il povero Radu il Covid lo ha già avuto, mesi fa. Ma adesso ne è di nuovo vittima. Solo in modo indiretto. La malattia non è un problema per lui, ma la situazione della squadra ha fatto svanire il suo piccolo sogno di giocare di nuovo con la maglia dell’Inter. Un’illusione crudele. Un sogno ad occhi aperti, spezzato negli stessi tempi di un sogno vero.

 

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.