Politano-Vecino ai saluti: Inter, cosa non ha funzionato? 2 motivi, poi Conte

Articolo di
25 Gennaio 2020, 23:00
Matteo Politano
Condividi questo articolo

Politano e Vecino sono i prescelti dall’Inter per far cassa sul mercato (vedi le ultime). I due calciatori, tra i protagonisti assoluti nella precedente gestione Spalletti, non sono riusciti a imporsi con Conte. Analizziamo le motivazioni del loro addio e le prospettive in uscita per i nerazzurri

ADDIO INEVITABILE – Non solo mercato in entrata per l’Inter, con Christian Eriksen protagonista assoluto. I nerazzurri devono anche sfoltire la rosa per mettere a disposizione di Antonio Conte una rosa numericamente adeguata. Matteo Politano e Matias Vecino sembrano i principali papabili: addio inevitabile, dopo una prima parte di stagione deludente.

I MOTIVI – Due casi diversi, ma probabilmente stesso epilogo. Politano è apparso fin da subito tatticamente in difficoltà a ricoprire il ruolo di seconda punta nel 3-5-2. In quella posizione, Conte predilige punte vere con fisico e tanti gol nelle gambe: scenario completamente diverso rispetto al 4-2-3-1 di Spalletti, ideale per esaltarlo. Discorso differente per Vecino, ma stessa parabola: in estate c’erano grandi aspettative sulla regolarizzazione dell’ex Fiorentina da interno di centrocampo. Sul campo, però, il calciatore è stato molto altalenante, dando la sensazione di non saper interpretare in maniera perfetta i compiti chiesti dal tecnico. Una motivazione finale vale per entrambi: in generale, si tratta di due calciatori abbastanza anarchici, da strappi. In un contesto iper-organizzato, come quello di Conte, le loro caratteristiche fanno fatica ad emergere e essere supportate. Questione di scelte, questione di mercato.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE