Focus

Perisic in Fiorentina-Inter finisce punta: Inzaghi sfrutta la sua corsa

In Fiorentina-Inter Perisic ha fatto la differenza con le sue doti fisiche. La sua corsa è stata la causa dello spostamento a punta nel finale.

APPLICAZIONE IN FASCIA – Fiorentina-Inter ha visto il ritorno da titolare oltre che di Calhanoglu anche di Ivan Perisic. Il croato ha messo soprattutto sacrificio e corsa nella sua gara, ed è stato premiato nel finale col gol che ha chiuso la partita. I dati da sottolineare della sua prestazione sono quelli su corsa e recuperi: l’esterno è stato secondo per km percorsi con 11,056 dietro al solo Brozovic e con 4 recuperi è stato anche qui secondo della squadra dietro solo a de Vrij. Presenza fisica garantita, come dimostra anche la sponda di testa per Dzeko su rilancio di Handanovic da cui si origina il primo gol.

SCELTA DI INZAGHI – La scelta finale di mandarlo a fare la punta ha destato quantomeno sorpresa in chiunque stesse guardando la partita. Un ruolo che Perisic ha già ricoperto circa un anno fa con Conte, ma che non è proprio suo di elezione. Inzaghi ha preferito gestire Lautaro Martinez, richiamandolo in panchina anche in vista dei prossimi impegni. Puntando sulle abilità del suo numero 14, ma soprattutto sulla sua corsa. Spostare in avanti il croato, che aveva ancora gamba anche a fine partita, infatti ha rivitalizzato il pressing nerazzuro. Che contro un avversario in 10 era ancora più utile per rallenare la manovra. Una scelta tattica che ha pagato, doppiamente.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button