Focus

Onana, da Eto’o all’Inter? Chi è il portiere ideale per il dopo Handanovic

Onana potrebbe raccogliere l’eredità di Handanovic, arrivando a parametro zero all’Inter nel 2022. Questo è quanto riportano le ultime indiscrezioni di mercato. Approfondiamo meglio la storia e le caratteristiche tecniche del portiere camerunense dell’Ajax, al momento fermo a causa di una squalifica per doping.

DA ETO’O ALL’AJAX – Cresciuto calcisticamente nella Samuel Eto’o Academy, la scuola calcio fondata dal fuoriclasse camerunense, André Onana si trasferisce al Barcellona nel 2010. Rimane nel club blaugrana fino a gennaio 2015 quando passa all’Ajax. Fa il suo esordio il 20 agosto 2016 contro il Willem II, grazie all’allenatore Peter Bosz che lo lancia titolare. Da quel momento non abbandona più il campo. Difende i pali del club olandese anche in Europa League, competizione in cui l’Ajax viene sconfitto solo in finale dal Manchester United di José Mourinho. Nel 2018/19 Onana vince Eredivisie e KNVB Beker (la Coppa dei Paesi Bassi). Anche la stagione successiva vede l’Ajax, allenato da Erik ten Hag, al primo posto, ma la federazione olandese sospende il campionato causa Covid-19 e il titolo non viene assegnato.

DOPING E SQUALIFICA – Onana ripete l’accoppiata campionato-coppa anche nel 2020/21, ma non può festeggiare sul campo perché a febbraio arriva la squalifica per doping. Il portiere risulta infatti positivo a un controllo effettuato il 30 ottobre 2020. Nelle sue urine viene rilevata traccia di Furosemide. La ricostruzione dell’Ajax è che Onana abbia assunto il farmaco, prescritto alla moglie del giocatore, per errore. La UEFA decide comunque di sospenderlo per 12 mesi, pena poi ridotta a 9 dal TAS di Losanna. La squalifica terminerà il 3 novembre e solo allora Onana potrà tornare in campo.

CARATTERISTICHE E NAZIONALE – Nato in Camerun nel 1996, Onana è un portiere moderno dal fisico imponente (1.90 m). Dotato di straordinaria reattività tra i pali, possiede anche un grande senso della posizione e un ottimo attacco palla. Capace di giocare con entrambi i piedi, è l’ideale per chi cerca portieri abili nella costruzione dal basso. Pecca nelle uscite, sia alte che basse, fondamentale in cui dovrebbe essere più pulito e meno irruento. In nazionale esordisce nel 2016 in amichevole contro il Gabon. Con i “I Leoni Indomabili” vanta 18 presenze e una partecipazione alla Coppa d’Africa del 2019, chiusa con l’eliminazione del Camerun agli ottavi di finale.

INTERESSE NERAZZURRO – Negli ultimi giorni il suo nome è entrato nella lista degli obiettivi dell’Inter per il dopo Samir Handanovic. Su Onana c’è la concorrenza dell’Olympique Lione (vedi articolo). Il portiere dell’Ajax ha il contratto in scadenza nel 2022 e l’idea dei nerazzurri sarebbe proprio quella di tesserarlo a parametro zero a partire dalla prossima stagione. Se i “Lancieri” di Amsterdam non riuscissero a cederlo questa estate, la pista Inter potrebbe davvero diventare concreta (vedi articolo). E a costo zero sarebbe sicuramente l’ideale per il post-Handanovic, in questo periodo storico. Dopo aver iniziato la sua avventura nel mondo del calcio sotto gli occhi di una leggenda nerazzurra come Eto’o, un futuro all’Inter potrebbe essere un piacevole scherzo del destino.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button