Focus

Nuova Inter senza Lukaku, con Inzaghi in arrivo più gol dai centrocampisti

Inzaghi dovrà plasmare la sua Inter senza Lukaku. Impresa non semplice, ma che il tecnico ha tutte le carte in regola per portare a termine. I nerazzurri perdono quello che era il loro punto di riferimento in avanti e dovranno quindi essere bravi a ridistribuire responsabilità e gol, a partire dai centrocampisti. 

NUOVI GOL – La partenza di Romelu Lukaku crea un vuoto enorme nell’Inter, sotto diversi punti di vista. Con il belga se ne va una figura importante all’interno dello spogliatoio e uno dei volti più riconoscibili del club nerazzurro. Ma la lacuna più grande si crea in campo, con le sue reti e i suoi assist ormai in volo verso Londra. Naturalmente la società proverà a regalare a Simone Inzaghi uno o più attaccanti in grado di sopperire a questa mancanza (vedi articolo), andando a riempire la casella dei gol in difetto. C’è però un’altra possibilità e questa coinvolge il resto della squadra, in particolar modo il reparto nevralgico: il centrocampo. Se l’Inter riuscisse ad alzare il numero di realizzazioni dalla linea mediana, si potrebbe mascherare con più facilità la partenza di un’autentica macchina da gol come Lukaku. In questo ritiro la squadra di Inzaghi ha dato importanti indicazioni in tal senso.

Centrocampo in mostra nelle amichevoli

ESTATE PROLIFICA – Prima ancora della cessione di Lukaku, Inzaghi aveva già studiato una sua Inter senza il belga. L’attaccante era infatti ancora in vacanza, così come Lautaro Martinez. Nei test fin qui disputati, a mettersi in mostra è stato quindi il centrocampo, arrivato spesso e volentieri a finalizzare l’azione. Ignorando l’allenamento congiunto con il Sarnico (in cui comunque era andato in gol Roberto Gagliardini), in quelli con Pro Vercelli e Pergolettese erano arrivate le marcature di Marcelo Brozovic, Hakan Calhanoglu e di nuovo Gagliardini. Nell’amichevole contro il Crotone si erano ripetuti Calhanoglu e Brozovic, mentre Stefano Sensi aveva trovato la sua prima rete. Nell’ultimo test, quello contro il Parma (vedi articolo), di nuovo a segno uno scatenato Brozovic e Matias Vecino. Quest’ultimo potrà rivelarsi utile in questa Inter, vista la sua propensione realizzativa (vedi approfondimento).

Numeri da migliorare

MERCATO E CAMPO – I test non sono ovviamente probanti vista la caratura degli avversari, ma movimenti e situazioni di gioco non sono mai casuali. Se Inzaghi riuscirà a tirar fuori dai suoi centrocampisti un cospicuo bottino di gol, l’assenza di una bocca da fuoco in avanti potrà essere attutita. Stesso discorso per quanto riguarda le fasce dopo la partenza di Achraf Hakimi, con Ivan Perisic e Federico Dimarco chiamati a numeri importanti nella prossima stagione. Ora bisogna solo attendere il mercato, con i sostituti dell’esterno marocchino e dell’attaccante belga come priorità assolute. A questa Inter servono gol e mister Inzaghi può tirarli fuori anche dalla linea mediana, come dimostrano i grandi numeri di Luis Alberto e Sergej Milinkovic-Savic nella sua Lazio. Un nome su tutti: Nicolò Barella. Il centrocampista Campione d’Europa con l’Italia può crescere ulteriormente sotto questo aspetto e Inzaghi è il tecnico giusto con cui farlo.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button