Nota tattica di Udinese-Inter: l’esordio di Eriksen in Serie A

Articolo di
4 Febbraio 2020, 13:00
Eriksen
Condividi questo articolo

“Nota tattica”, una rubrica che mira a sottolineare un dettaglio, in positivo o in negativo, dell’ultima partita dell’Inter. Dopo Udinese-Inter parliamo di Christian Eriksen.

ESORDIO IN A – Eriksen contro l’Udinese si è trovato in campo da titolare per la prima volta in maglia Inter. Oltre al suo spessore tecnico il motivo è lo stesso della titolarità di Alexis Sanchez contro la Fiorentina: Conte ha gli uomini contatissimi a centrocampo e serve abbozzare qualche soluzione. Il danese ha giocato in un ruolo simile a quello del cileno tra l’altro, a metà tra interno di centrocampo (finché ha corso) e trequartista.

LA PARTITA – Questa è la sua heatmap presa da Whoscored:

Udinese-Inter Heatmap Eriksen

Come si vede ha giostrato dove ci si aspettava come dicevamo, un po’ da interno di centrocampo (la zona di maggior presenza) e un po’ trequartista. I suoi numeri del report della Lega Serie A parlano di 50 palloni toccati con 32 passaggi in 60 minuti. In mezzo al campo l’unico a superarlo in modo significativo è stato Barella, scelto però per un ruolo decisamente più centrale nella manovra, con 79 e 67, ma in 95 minuti. Il danese insomma è stato cercato dai compagni e si è proposto, pur mostrando ancora una netta necessità di ambientamento (diversi errori di incomprensione, specie negli scambi stretti).

BRILLANTEZZA CERCASI – Dove Eriksen ha dimostrato di aver bisogno di crescere è nella condizione fisica. Il danese ha iniziato a buon ritmo, proponendosi anche più basso e partendo palla al piede, per poi perdere progressivamente dinamismo isolandosi nella sua zolla da trequartista. Un problema evidente di scarsa brillantezza: molte volte non ha proprio accelerato e sui primi passi gli mancava l’esplosività. Un motivo per cui Conte, potendo, lo avrebbe gestito in modo diverso, ma l’emergenza ha lasciato poca scelta. In totale Eriksen ha coperto 9,098 km nella gara sui 119,833 totali dell’Inter. Per fare un paragone chi ha corso di più è stato Vecino con 13,372.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer






ALTRE NOTIZIE