Nota tattica di Udinese-Inter: la difficoltà ad entrare in area

Articolo di
8 maggio 2019, 09:30
Luciano Spalletti Inter
Condividi questo articolo

“Nota tattica”, una rubrica che mira a sottolineare un dettaglio, in positivo o in negativo, dell’ultima partita dell’Inter. Dopo Udinese-Inter parliamo della difficoltà a creare pericoli.

DIFESA CHIUSA, NO PARTY – Udinese-Inter ha confermato gli storici problemi dei nerazzurri a sfondare contro squadre che si difendono con un blocco centrale molto denso soprattutto in zona centrale. Nonostante un netto predominio nel possesso palla (62%) e circa il triplo dei passaggi completati (626 contro 210) gli uomini di Spalletti hanno creato davvero pochi pensieri a Musso, che in ogni caso ha risposto presente ed è stato il migliore dei suoi.

AREA VIETATA – Le difficoltà a sfondare la difesa si possono visualizzare in questa grafica di StatsZone sui passaggi dell’Inter nella trequarti offensiva:


L’Inter è riuscita ad andare in profondità sugli esterni (soprattutto a destra dove ha attaccato per ben 37 volte, non a caso D’Ambrosio è stato il secondo tra tutti i nerazzurri per palloni toccati con 109 e per passaggi con 87) ma in zona centrale è sempre stata respinta dalla difesa. Guardate le frecce rosse, sembra proprio ci sia un muro. La squadra non è riuscita a trovare soluzioni, un problema non da poco visto che parliamo di una situazione, come detto, che si ripete spesso. Anche perché in questa stagione Spalletti ha puntato ancora di più sul possesso palla.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE