Nota tattica di Inter-Cagliari: poco controllo del gioco

Articolo di
1 ottobre 2018, 12:00
Spalletti

“Nota tattica”, una rubrica che mira a sottolineare un dettaglio, in positivo o in negativo, dell’ultima partita dell’Inter. Dopo Inter-Cagliari parliamo del controllo del gioco.

SQUADRA LINEARE – L’Inter sta trovando continuità di risultati e contro il Cagliari ha vinto in modo tutto sommato tranquillo (un solo tiro in porta concesso agli ospiti, quello su gol annullato) malgrado l’ampio turnover varato da Spalletti. Il tecnico ha continuato sulla strada del 4-2-3-1 senza fronzoli, con qualche minimo accorgimento probabilmente dettato dai cambi (Borja Valero più basso in una sorta di 4-1-4-1, Gagliardini avrebbe dovuto galleggiare avanti e indietro).

POCO CONTROLLO – L’Inter ha confermato la sua ritrovata solidità difensiva, come in tutte le partite che hanno visto la linea a quattro fissa a prescindere dagli interpreti. Però volendo cogliere il pelo nell’uovo la squadra può e deve crescere nel controllo del gioco. Il Cagliari non è stato pericoloso, ma ha palleggiato un po’ troppo per essere a San Siro, portando a casa il 47% di possesso palla.

PASSAGGI MANCANTI – I dati presi dal sito della Lega Serie A confermano che la squadra di Spalletti è stata un po’ troppo passiva. I rossoblù hanno completato 355 passaggi contro i 239 dei nerazzurri (nuovo record negativo). Nella top 3 dei giocatori con più palle giocate e più passaggi riusciti non ci sono nomi dell’Inter. Gli uomini di Maran hanno potuto palleggiare, per quanto in modo sterile, con l’Inter che aspettava contando su difesa e ripartenze. Un atteggiamento voluto, giusto per conservare energie in un periodo denso, ma che va migliorato perché lasciare così la palla agli avversari. comporta dei rischi.

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE