Focus

Nandez è uno dei jolly che serve all’Inter di Inzaghi a gennaio: ecco i motivi

Nandez torna di moda per il mercato dell’Inter, che a gennaio dovrà utilizzare la creatività per regalare a Inzaghi gli uomini giusti. Il jolly uruguayano del Cagliari è tra i candidati per migliorare da subito il reparto mediano nerazzurro in più ruoli ora scoperti (o quasi…)

OCCASIONI INVERNALI – Le parole di Beppe Marotta riaprono il mercato dell’Inter in vista della sessione invernale. La possibilità di puntellare la rosa di Simone Inzaghi con uno o due acquisti funzionali può caricare ulteriormente l’ambiente nerazzurro. L’obiettivo scudetto – difficile ma non impossibile – potrebbe essere alla portata di un’Inter rinforzata nella seconda parte della stagione. In attesa di capire cosa succederà in attacco intorno al profilo di Alexis Sanchez, i reparti con la coperta corta sono centrocampo e difesa. La strategia è quella di portare a Milano calciatori in grado di giocare in più ruoli. In quest’ottica torna di moda il nome di Nahitan Nandez, che a gennaio punta a lasciare Cagliari definitivamente. Anche se c’è concorrenza.

JOLLY MEDIANO – Le caratteristiche di Nandez sono note. In una rosa che non ha un vero backup di Nicolò Barella né un vice-Marcelo Brozovic, inserire il classe ’95 uruguayano sarebbe più che un lusso. Inoltre può giocare esterno destro a tutta fascia, riciclandosi in un ruolo in cui l’Inter attualmente ha “solo” due-tre difensori reinventati centrocampisti. Nandez può essere l’opzione diversa sulla corsia laterale, comunque in grado di equilibrare il reparto che spinge prevalentemente a sinistra. Con il connazionale Matias Vecino e il cileno Arturo Vidal in scadenza a fine stagione, portando Nandez a Milano l’Inter anticiperebbe di sei mesi un’importante lacuna in mezzo al campo. Un jolly simile a Inzaghi può fare comodissimo da subito. Con che tipo di formula creativa l’Inter proverà a imbastire il colpo Nandez a gennaio?

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button