Nainggolan al Cagliari porta giovani all’Inter? Quasi tutti lanciati da un ex

Articolo di
30 Settembre 2020, 08:25
Nainggolan Cagliari Nainggolan Cagliari
Condividi questo articolo

Nainggolan di ritorno al Cagliari è una operazione di mercato che Inter-News.it aveva più volte anticipato (vedi articolo), e che ora si sta completando. La novità è che ai nerazzurri dovrebbero arrivare alcuni prodotti del settore giovanile rossoblù, che negli ultimi anni ha ottenuto ottimi risultati: ecco chi sono.

IN CAMBIO? – Per Radja Nainggolan al Cagliari l’Inter potrebbe ottenere due giocatori in cambio. Questa è la formula che, secondo Gianluca Di Marzio, le due società stanno mettendo a punto per riportare il belga in Sardegna (vedi articolo). Un’operazione che accontenta tutti, e che ora va solo limata (non è escluso che alla fine si faccia in prestito con obbligo di riscatto, per evitare una minusvalenza). Per quanto riguarda i giocatori si è parlato di Riccardo Ladinetti più uno fra Roberto Biancu, Luca Gagliano e Federico Marigosu (tutti e tre ora in prestito all’Olbia). Per loro c’è una leggenda nerazzurra che può garantire: Walter Zenga. L’ex portiere, nella sua breve esperienza in Sardegna nella scorsa stagione, ne ha fatti esordire tre su quattro (l’unico “escluso” è Biancu).

TRIS IN PRESTITO – Il più noto del lotto delle possibili “contropartite” dal Cagliari per Nainggolan è Gagliano, uno dei tre passati all’Olbia. Punta centrale, classe 2000, gran fisico e sa far male alla Juventus: l’ha colpita lo scorso 29 luglio, aprendo il 2-0 del Cagliari alla penultima di campionato. Era il suo esordio in Serie A, sei giorni dopo quello da professionista contro la Lazio. Ora in Serie C ha ritrovato Marigosu: Zenga lo chiamava “Gianfranco”, riferendosi a Zola, paragone di assoluto prestigio. Lui è del 2001, fa il trequartista ma può anche giocare più arretrato da centrocampista centrale. Ha un destro notevole, sa avviare e rifinire l’azione e ha un altro ex Inter che lo ha instradato: David Suazo, suo tecnico nelle giovanili. All’Olbia (e dal 2017) c’è anche Biancu, l’unico che Zenga non ha allenato. Classe 2000, in mezzo può fare sia il vertice alto sia quello basso.

IL PIÙ ESPERTO – Ladinetti è l’unico (per ora) rimasto in rosa al Cagliari, anche se in stagione non ha ancora giocato (tre presenze nella scorsa). Su di lui, negli ultimi giorni, c’erano state voci di mercato che lo davano al Torino, ma la trattativa sembra essersi arenata. È stato, nella passata stagione, il capitano della Primavera che (con Gagliano e Marigosu, fra gli altri) ha concluso al secondo posto il campionato interrotto per l’emergenza Coronavirus. Ruolo principale quello di mediano davanti alla difesa, o vertice basso per usare un termine più “moderno”. È un mastino di centrocampo, ma guai a definirlo solo un elemento di rottura: imposta e ha personalità da vendere, tanto che Zenga l’ha anche lanciato titolare. In questi giorni si capirà chi, dei quattro del Cagliari, potrà fare il percorso inverso di Nainggolan: l’Inter può ottenere dei giovani di grande avvenire.



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE