Nainggolan accelera per riprendersi l’Inter, ma il suo destino è legato

Articolo di
25 marzo 2019, 18:55
Nainggolan

Nainggolan è stata forse la più grande delusione della stagione dell’Inter dopo il promettente mercato estivo incentrato su di lui e ciò potrebbe pesare sul futuro di Spalletti, con cui condivide la medesima situazione in bilico

SPRINT NAINGGOLAN – La notizia del giorno è senza alcun dubbio la presenza del solo Radja Nainggolan all’allenamento facoltativo (vedi articolo) in quel di Appiano Gentile, dove il centrocampista belga si è dedicato a una seduta in solitaria per cercare di smaltire il fastidio al polpaccio e mettersi a disposizione di Luciano Spalletti già al rientro dopo la sosta, ovvero contro la Lazio. Il risveglio di Nainggolan può essere visto in maniera positivo dall’Inter, sebbene questa accelerata di fine stagione potrebbe non bastare per la riconferma: pur avendo un altro “alleato” sottovalutato, il futuro del classe ’88 è strettamente legato a quello di Spalletti, che a sua volta potrebbe pagare con l’esonero la scelta fatta la scorsa estate di puntare tutto su di lui.

BIVIO DI MERCATO – Non è un mistero, infatti, che a fine stagione l’Inter farà le sue valutazioni e anche Nainggolan si troverà davanti al bivio. Da una parte c’è la conferma di Spalletti sulla panchina dell’Inter, conferma che garantirebbe al numero 14 belga un’altra chance per dimostrare di essere il campione voluto a Milano. Dall’altra, invece, potrebbe esserci l’addio: senza Spalletti, Nainggolan avrebbe uno sponsor in meno all’Inter e solo un allenatore pronto ad accettare la sfida di recuperarlo potrebbe garantirgli la conferma. Va detto, inoltre, che a favore di Nainggolan “gioca” il bilancio dell’Inter: cederlo in estate sotto i 29 milioni di euro equivarrebbe a fare minusvalenza, situazione che l’Inter deve evitare. In definitiva: le ultime dieci partite stagionali saranno importanti per il futuro di Nainggolan, ma non decisive.

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE