Mancini, Jovetic e Kondogbia: stelle cadenti, ma il futuro è loro

Articolo di
15 gennaio 2016, 22:00
quello che mancini non dice

Roberto Mancini ha trattato diversi temi salienti in conferenza stampa prima del match contro l’Atalanta. In particolare, con la rubrica “Quello che Mancini non dice…”, ci concentreremo sulle parole su Stevan Jovetic e Geoffrey Kondogbia. Ci si aspettava di più dai due calciatori, ma il tecnico ha ancora fiducia in loro

LE PAROLE DI MANCINI«Jovetic pensi che rimarrà a lungo? E’ arrivato dal City in una squadra dalla storia importante come l’Inter che sta nei top club al modo, chi viene qua sa che deve giocare al massimo per vincere. Da lui mi aspetto molto di più, nel girone di ritorno credo che assieme ad Icardi ci farà gioire, quindi sono convinto che possa restare a lungo. Kondogbia? E’ giovane ma ha bisogno di tempo per abituarsi al nostro campionato, alterna cose straordinarie a errori banali. Ricordo grandi giocatori come Van Basten e Platini che ci hanno messo un po’ per ambientarsi, quindi con Geoffrey serve pazienza».

JOVETIC-KONDOGBIA, DA FLOP A TOP? – Non è stata una prima parte di stagione facile per Jovetic e Kondogbia. Rispettivamente per problemi tattici e di adattamento, i due calciatori non sono ancora riusciti a esprimere la loro parte migliore con la maglia dell’Inter. Niente paura. Sono step normali per chi arriva in un campionato difficile come la Serie A, soprattutto nella Beneamata. C’è ancora grande fiducia nell’ambiente: Jovetic e Kondogbia possono essere i due grandi protagonisti della seconda parte di stagione.

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE