Focus

Lukaku ha sempre l’Inter in testa: Inzaghi ha già il suo leader

Romelu Lukaku pensa sempre all’Inter, anche mentre sta svolgendo gli Europei con la Nazionale del Belgio. Un segnale chiaro ed estremamente positivo per il neo-allenatore Inzaghi.

LEADER INDISCUSSO – Lo diciamo da molto tempo, ci ripetiamo anche oggi: Romelu Lukaku è il vero leader di questa Inter. Il gigante belga è il primo ad esporsi in favore del suo club, anche nei momenti più difficili. Lo si è visto soprattutto dopo l’addio di Antonio Conte ai nerazzurri. Rom deve molto al tecnico, che lo ha voluto fortemente in nerazzurro e che lo ha plasmato fino a renderlo uno dei cinque migliori attaccanti del mondo. Tuttavia, nel suo messaggio di saluto, si percepisce una forte consapevolezza da parte di Lukaku, che ormai sa di poter camminare con le sue gambe. E guidare l’Inter ad altri successi.

SPALLE PESANTI – Anche se la fascia da capitano stringe il braccio di Samir Handanovic, spesso Lukaku parla come se l’avesse lui. Il belga è il presente e il futuro dell’Inter, ed è il primo a non mettere mai in dubbio questa certezza. Anche quando tifosi di altri club provano a tentarlo chiedendo se cambierà squadra a breve (vedi risposta). Non è quindi un caso che Simone Inzaghi, nuovo allenatore nerazzurro, abbia subito chiamato il numero 9 al suo arrivo a Milano (vedi articolo). Un patto di ferro tra chi guida dalla panchina e chi guida in campo: l’Inter dovrà continuare ad appoggiarsi su Lukaku, non solo nel gioco, per dare continuità al successo dell’ultimo anno.

Lukaku: «Sto bene all’Inter! Nuovo allenatore? Non potrei dirlo…»

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button