Focus

Lukaku sbaglia al tiro, ma con l’Atalanta è un riferimento fondamentale

In Inter-Atalanta Romelu Lukaku non ha fornito certo la sua miglior prestazione della stagione. Il belga però è stato un riferimento fondamentale per il gioco di Conte.

GARA DI LOTTA – Si fa presto ad etichettare come negativa la prestazione di Lukaku contro l’Atalanta. Negli highlights finiscono infatti due cose, le due occasioni sprecate malamente davanti al portiere. Ovvero i due errori macroscopici che ha commesso. Ma il belga ha svolto un ruolo fondamentale nella tattica di Conte. Che non a caso lo ha lasciato in campo tutti i 90 minuti, anche quando sembrava del tutto a terra.

RIFERIMENTO PER IL GIOCO – Il pressing dell’Atalanta ha reso molto difficile la vita all’Inter in fase di costruzione. Gli uomini deputati all’impostazione bassa erano tutti marcati a uomo, e la pressione si alzava fino ad arrivare all’area dei nerazzurri di Milano. Per uscire da questa situazione il lancio su Lukaku a scavalcare le linee è stata una risorsa fondamentale. In questo il belga ha risposto presente, sempre, senza sottrarsi alla lotta coi difensori per tutta la durata della partita. Questa è la mappa dei suoi tocchi presa da Whoscored:

In totale sono 51, un numero cospicuo per una punta. Il numero 9 è stato il riferimento offensivo principale del gioco e attorno a lui sono comunque nate tutte le occasioni principali prodotte dall’Inter su azione. Tutto questo in un contesto di vera lotta fisica coi difensori avversari. Ricevendo praticamente sempre il pallone da fermo e spalle alla porta i difensori atalantini avevano praticamente un bersaglio. Romero e Djimsiti hanno dato fondo alle loro risorse fisiche per limitare al massimo il belga. E con un metro arbitrale meno permissivo parleremmo di ben altro.

MANCANO I TIRI – Noterete che non risulta nessun tiro nella grafica. Questa è la principale colpa di Lukaku nella gara con l’Atalanta. In un contesto difficile, di grande lotta, si è comunque trovato due volte da solo o quasi davanti al portiere avversario. Entrambe le volte ha perso tempo, cincischiando con troppi tocchi. Quando invece aveva spazio e tempo per cercare la conclusione. Sarà per la prossima volta.

 

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.