Lukaku non fa solo gol: il belga brilla in altre due voci statistiche

Articolo di
24 Agosto 2020, 09:55
Lukaku Lukaku
Condividi questo articolo

Lukaku nella sua prima stagione all’Inter è diventato subito leader e riferimento assoluto. Il suo impatto sul gioco va oltre i gol. Le statistiche della Lega Serie A lo confermano.

CAMBIO FRUTTUOSO – Un anno fa quando l’Inter ha cambiato il suo numero 9 era chiaro a tutti l’idea di fondo. Un cambio di filosofia. Non un attaccante che vivesse solo per il gol, per l’area, ma un giocatore più moderno e completo. A costo di sacrificare qualche rete. Alla fine Lukaku non ha sacrificato proprio niente visto che ha chiuso la stagione a 34 gol stagionali, una cifra che Icardi non ha mai toccato in carriera. Ma il belga oltre a un realizzatore di livello (lo dice la sua carriera da 273 gol totali) è un attaccante influente nel gioco della sua squadra. Soprattutto con Conte. E questo si vede in due voci statistiche.

BOMBER EFFICIENTE – Lukaku nel suo primo anno in Serie A si è dimostrato in primo luogo un cannoniere, come dicevamo. Terzo nella classifica marcatori con 23 gol, tra l’altro ottenuti con un numero di tiri notevolmente inferiore ai suoi competitor per il trono di capocannoniere. Se andiamo a vedere i tiri totali infatti i primi due sono Ronaldo (secondo in classifica marcatori con 31 gol) con 138 tiri e Immobile (primo con 36) con 119. Il belga è al nono posto, con 76. Nemmeno il primo dell’Inter visto che Lautaro Martinez lo supera con 84. Il numero 9 nerazzurro insomma non solo sa segnare, ma è anche efficiente nel farlo.

OLTRE IL GOL – Dicevamo però delle altre statistiche. Lukaku sa essere un riferimento del gioco offensivo e ama giocare la palla. In Serie A ha realizzato solo 2 assist in questa stagione, ma questa in realtà è più colpa dei suoi compagni che altro. Perché dico questo? Perché il belga nella classifica dei passaggi chiave è terzo in Serie A con 30. Al pari di Kulusevski, che di assist però ne ha all’attivo 8. Quindi un 9 che sa fare gol, ma anche aprire l’area ai suoi compagni.

QUANTI RECUPERI – Infine Lukaku è un centravanti che sa sacrificarsi, attento alla fase difensiva. E pronto a usare il suo fisico. Con 287 recuperi in stagione è il secondo dell’Inter per palloni recuperati, dietro al solo de Vrij. Un giocatore completo, moderno. Che fa il suo lavoro di attaccante, pure bene, ma ha un impatto sul gioco generale della squadra. Nelle due fasi.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE