Focus

Lukaku insostituibile: in Finlandia-Belgio gioca ancora e va ancora in gol

Lukaku è stato decisivo in Finlandia-Belgio. Il numero nove ha giocato una gara di lotta, da centravanti vero, impegnando costantemente la difesa avversaria.

ELEMENTO CENTRALE – Toglietemi tutto, ma non il mio Lukaku. Questo vecchio slogan si adatta perfettamente al pensiero del ct Martinez. Che anche contro a Finlandia, in una partita non fondamentale, ha mandato in campo il suo leader da titolare, lasciandolo in campo praticamente per tutta la gara. Ottenendo in cambio la terza prestazione da dominatore di questi Europei, con un gol annullato per un soffio e uno segnato nel 2-0 finale.

GARA DI LOTTA – La gara di Lukaku non è stata così semplice. La Finlandia ha scelto un atteggiamento primariamente difensivo, con un blocco basso e fitto. Il Belgio ha fatto molto possesso con ben 8 giocatori sopra gli 80 tocchi di palla. Diverso il destino del numero 9. Ecco la mappa dei suoi tocchi, presa da Whoscored:

In totale sono appena 24. Il centravanti dell’Inter è rimasto molto compreso nel suo ruolo, senza abbassarsi né cercare spazi. Ha seguito il piano, sgomitando coi difensori in zona centrale, giocando con la linea e impegnando le attenzioni dei finlandesi. Con pazienza. Ed è stato premiato. Una prova di grande maturità. Da centravanti vero.

 

 

 

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button