Focus

Locatelli protagonista in Italia-Svizzera da interno: idea per l’Inter

Locatelli è stato decisivo in Italia-Svizzera giocando da interno sinistro. Un ruolo diverso dal solito, che può interessare all’Inter.

PROTAGONISTA – Manuel Locatelli è stato il protagonista assoluto di Italia-Svizzera, seconda partita degli azzurri agli Europei. Chiaramente il vertice della prestazione sono i due gol. Parliamo infatti del secondo centrocampista nella storia del calcio italiano capace di fare una doppietta in un Europeo o in un Mondiale. Ma tutta la sua partita è stata di alto livello. Giocando da interno sinistro, con Jorginho vertice basso e Barella sulla destra. Un fatto da sottolineare, anche in ottica Inter.

RUOLO DIVERSO – Il ruolo di Locatelli con l’Italia è rilevante perché nel Sassuolo ne copre un altro. De Zerbi da quando ha perso Sensi, trasferitosi proprio all’Inter, ha scelto l’ex Milan come regista di riferimento. E il suo compito è stato quello, al netto dei vari cambiamenti tattici che il tecnico si diverte a mettere in campo. Il centrocampista in neroverde è sempre il centrocampista di riferimento per la prima impostazione, il regista basso, quello che tocca più palloni. In nazionale però Mancini ha un’altra idea. Il suo regista basso è Jorginho e con l’assenza di Verratti ha scelto Locatelli come interno sinistro. Un ruolo più vicino a quello che il lecchese copriva ai tempi del Milan. Meno palloni toccati, più dinamismo, possibilità anche di inserirsi e puntare la porta avversaria. Non è un caso che solo contro la Svizzera abbia segnato un terzo delle sue reti totali in tre anni di Sassuolo.

STATISTICHE – Questa è la heatmap di Locatelli contro la Svizzera presa da Whoscored:

Presenza principale sul centrosinistra del centrocampo, con qualche puntata nell’area avversaria. Senza palla, notate bene. Il centrocampista infatti non è uno da progressioni alla Barella, ma è ottimo nelle letture tattiche. Giocare la palla e poi inserirsi. Ecco la grafica con i suoi tocchi:

In totale sono 57, con 51 passaggi. Al Sassuolo la sua media di passaggi a gara è di 80,9.

OTTICA INTER – Locatelli è nei radar di mercato delle big già da un paio di anni. Ma il suo modo di giocare nell’Italia fornisce una nuova dimensione. Che può persino aumentare il suo appeal. In ottica Inter ad esempio giocando da interno sinistro con questo stile andrebbe a integrarsi perfettamente con Brozovic e Barella. Un elemento duttile e non solo un’alternativa in regia al croato. Un giocatore di qualità, capace di adattarsi a diversi compiti tattici. Una risorsa importante, con ancora margini di crescita.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button