Focus

L’Inter chiama, Lautaro Martinez risponde: l’argentino decisivo e maturo

Torino-Inter porta la firma di Lautaro Martinez. L’argentino è stato decisivo, giocando una partita completa. Un segnale chiaro di crescita mentale.

GARA DI ALTO LIVELLO – Lautaro Martinez è stato l’indiscusso protagonista di Torino-Inter. I due gol nerazzurri infatti hanno entrambi la sua firma. Prima col rigore procurato e poi con la prodezza personale (i granata sono un avversario che lo esalta). Ma la sua partita va molto oltre il tabellino finale. Tanto da risultare un segnale generale molto chiaro.

ATTACCANTE DI RIFERIMENTO – Cominciamo dai tocchi. Il Toro anche nelle sue partite migliori in area avversaria ha avuto la tendenza ad essere poco presente nel gioco. Non ai livelli di Icardi, ma nella valutazione pesa anche il paragone diretto con Lukaku che gli gioca a fianco. Uno che è un rifermento costante. Ma pure con Sanchez in realtà, un altro attaccante molto associativo. Ecco, col Torino è stato lui a sopravanzare tutti per tocchi di palla con 41. Questa è la grafica che li mostra presa da Whoscored:

Tra questi 23 passaggi, 5 falli subiti (migliore dell’Inter), 2 dribbling (migliore dell’Inter) e 4 tiri (migliore dell’Inter). Non vi basta? Nella sua partita anche tanta sostanza. Lautaro infatti ha aggiunto alla partita offensiva tanto lavoro in non possesso. Non a caso è quinto per km percorsi con 11,04.

SVOLTA NELLA TESTA – Una gara completa, che come si diceva è un segnale importante. Importante sottolineare che Martinez è cresciuto nell’ultimo mese. Il Toro infatti nella sua carriera in nerazzurro si è sempre dimostrato giocatore umorale, capace di esaltarsi coi gol e le giocate decisive, ma anche di uscire dalle partite in asssenza di queste. Ora nella sua testa è scattato qualcosa di diverso. Due le dimostrazioni, molto chiare. Con l’Atalanta ha giocato una gara di sacrificio e abnegazione, restando mentalmente nel match per tutto il tempo pur occupandosi praticamente solo di copertura. Subendo pure una marcatura molto fisica. Col Torino invece nel primo tempo la sua prestazione è stata sostanzialmente impalpabile. Soprattutto evanescente in attacco, svagato nelle giocate importanti. Nel secondo tempo è rientrato ed è stato decisivo.

 

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.