L’Inter affronta un PSG che profuma d’Italia

Articolo di
29 dicembre 2015, 19:18
Ibrahimovic

Domani l’Inter sarà impegnata nell’amichevole di lusso contro il Paris Saint-Germain, una delle squadre più forti d’Europa che ha la caratteristiche di essere stata allestita pescando a piene mani dal calcio italiano

La Serie A è in pausa natalizia e l’Inter si è trasferita in Qatar per un mini ritiro invernale dove sarà impegnata nell’amichevole di lusso contro il PSG di Laurent Blanc, una sfida indubbiamente di alto livello contro una delle squadre più forti d’Europa, una sfida che consentirà ai nerazzurri di tornare a respirare quell’aria delle grandi sfide di livello europeo che da troppi anni mancano alla Beneamata e che si spera possano tornare dalla prossima stagione. La partita col PSG sarà una sfida particolare per i tanti “ex” che troviamo nella squadra parigina, a partire dal tecnico Laurent Blanc, che nel finale della sua carriera vestì la maglia dell’Inter dal 1999 al 2001, ma non si possono certo dimenticare Zlatan Ibrahimovic, Maxwell e Thiago Motta, protagonisti in maglia nerazzurra nel periodo d’oro del primo Mancini e di José Mourinho.

UN PSG “ITALIANO”- Citando Ibrahimovic, Maxwell e Motta, ci siamo limitati ai soli ex nerazzurri, ma la caratteristica di questo PSG è una forte percentuale di “italianità” in rosa, e non solo dal punto di vista del passaporto per la presenza dei nazionali azzurri Sirigu e Verratti, ma anche per la provenienza dal nostro calcio di tanti altri giocatori a disposizione di Blanc. Possiamo trovare infatti l’ex Milan, nonché capitano dei parigini, Thiago Silva, l’ex Roma Marquinhos, Cavani, Lavezzi e Pastore che tanto bene hanno fatto nel nostro campionato con le maglie di Palermo e Napoli: la squadra parigina quindi deve tanto al nostro calcio e quella di domani è quasi una sfida tra l’attuale leader della Serie A e una “all stars” della Serie A del passato.

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE