Focus

Lazio-Inter 3-1, cinque dati statistici che potresti non sapere

Lazio-Inter 3-1 costa la prima sconfitta in questa Serie A ai nerazzurri, pesante soprattutto per come è arrivata. Dal match di ieri alcune particolarità soprattutto legate al rigore di Perisic.

TRE – I rigori calciati da Ivan Perisic con la maglia dell’Inter. Prima di quello di ieri gli altri li aveva tirati, col sinistro anziché con il destro, il 24 febbraio 2019 contro la Fiorentina e il 14 febbraio dello stesso anno contro il Frosinone.

CINQUE – I gol segnati da Sergej Milinkovic-Savic all’Inter, sua vittima preferita non solo da quando è alla Lazio ma anche in carriera, alla pari dell’Atalanta. Li ha fatti in quindici partite fra Serie A (tredici) e Coppa Italia (due), mentre sono dodici quelle coi bergamaschi.

TREDICI – Gli anni dopo cui Simone Inzaghi è tornato da avversario all’Olimpico. Lazio-Inter di ieri è, ovviamente, la prima da allenatore, la precedente era da calciatore con l’Atalanta il 17 febbraio 2008 (perse 3-0, entrò al 51′). Quattro le partite da rivale, due da ex coi bergamaschi e le altre col Piacenza nel 98-99.

QUINDICI – I mesi dopo cui l’Inter ha perso da posizione di vantaggio in Serie A. L’ultima volta era il 5 luglio 2020, 1-2 contro il Bologna. Contando tutte le competizioni nella scorsa stagione c’era stato l’1-2 in Coppa Italia il 2 febbraio con la Juventus.

VENTICINQUE – Gli anni passati dalla precedente volta in cui l’Inter si era vista assegnare tre rigori a favore in altrettante giornate consecutive. Non succedeva dal 1996, quando Youri Djorkaeff aveva colpito dagli undici metri Milan (24 novembre), Cagliari (30 novembre) e Vicenza (7 dicembre). Curiosamente tutte le partite erano peraltro finite in parità. Prima di Perisic in Lazio-Inter aveva segnato Lautaro Martinez col Sassuolo e aveva colpito la traversa Federico Dimarco con l’Atalanta, quindi c’è anche la particolarità dei tre tiratori diversi.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button