Lautaro Martinez: solo Inter! Ma in attacco resta un problema

Articolo di
14 Settembre 2020, 20:10
Lautaro Martinez Slavia Praga-Inter Lautaro Martinez Slavia Praga-Inter
Condividi questo articolo

Lautaro Martinez legherà il suo futuro all’Inter, con ogni probabilità. Il numero 10 argentino è pronto a discutere un lauto rinnovo con la società nerazzurra, dopo le parole di oggi dell’agente. Conte mantiene così la sua coppia dei sogni, ma non basta.

FUTURO – Il 2 ottobre 2019 Lautaro Martinez rompe un tabù dell’Inter. Il numero 10 porta in vantaggio i nerazzurri contro il Barcellona dopo pochi minuti, mettendo fine a un digiuno interista che al Camp Nou durava dal 1970. Un’azione fulminante, di quelle che a breve diventeranno una costante nelle partite dell’Inter con Lautaro Martinez in campo. Un fulmine che squarcia la partita (poi ribaltata dal Barcellona), e smuove qualcosa nella dirigenza blaugrana. Lautaro Martinez è un 10 che gioca però da 9, cosa che già avviene in Nazionale accanto a Leo Messi. E proprio il capitano catalano sembra fare il suo nome al board del Barcellona, come futuro sostituto di Luis Suarez. Iniziano così innumerevoli strali di mercato, che di settimana in settimana vedono il passaggio del Toro in blaugrana come cosa fatta. Rumors che vanno affievolendosi dopo che la crisi da Coronavirus scopre i problemi finanziari del Barcellona.

NIENTE DA FARE – E invece no, il suo agente Beto Yaqué mette a tacere ogni voce. Lautaro Martinez, che non ha mai commentato in nessun modo le voci su di lui, resterà all’Inter. La società nerazzurra offrirà un rinnovo, che allungherà la scadenza (per ora è nel 2023) e aumenterà l’ingaggio (1,5 milioni circa, attualmente). Condizioni migliorative che il Toro ha guadagnato sul campo con una stagione strepitosa: 21 gol in 49 presenze, e un feeling straordinario con Romelu Lukaku. Una coppia da sogno che è già la più prolifica nella storia dell’Inter, con 55 reti stagionali messe a segno complessivamente. Ma è necessario non lasciarsi cullare dalle visioni oniriche.

FONDAMENTA – Considerando l’acquisto a titolo definitivo di Alexis Sanchez, l’attacco nerazzurro è composto sempre dagli stessi quattro nomi della scorsa stagione. A chiudere il pacchetto offensivo c’è infatti Sebastiano Esposito, talento 18enne che fa però gola a diversi club di Serie A. È un reparto che necessariamente potenziato, soprattutto nel ruolo di vice-Lukaku, in cui l’Inter oggi è totalmente scoperta. Anche qui, Antonio Conte vorrebbe una punta in grado di sostituire Lukaku e al tempo stesso esperta. Edin Dzeko, inseguito a lungo la scorsa estate (prima del belga), sembrava un nome tornato in auge, ma il mercato difficile di quest’anno lo rende un colpo proibitivo. Le sensazioni è che si punterà ad un colpo last minute per completare il reparto comunque meno problematico della rosa.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE