Lautaro Martinez sfata il tabù in Milan-Inter: l’importanza di segnare subito

Articolo di
21 Febbraio 2021, 22:32
Lautaro Martinez Milan Inter Lautaro Martinez (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)
Condividi questo articolo

Lautaro Martinez apre il derby tra Milan e Inter in tutti i sensi, trovando il gol del vantaggio dopo cinque minuti. Una situazione molto rara, in casa nerazzurra, ma che è sintomo della maggior consapevolezza della squadra.

ATTENDISMO – Con i tre gol al Milan di oggi pomeriggio, l’Inter si conferma il miglior attacco della Serie A (57 gol totali). Di questi, però, solo 19 sono arrivati nei primi 45 minuti di gioco. E solo cinque nel primo quarto d’ora. Così pochi che è persino semplice elencarli. In principio fu il gol di Romelu Lukaku in casa del Benevento (dopo 29 secondi). Poi quello di Alexis Sanchez al 4′ di Sassuolo-Inter. Il terzo porta la firma di Arturo Vidal, che apre le danze contro la Juventus al 12′. Poi ancora una rete al Benevento (autogol di Improta al 7′). E infine Lautaro Martinez, che oggi apre il derby dopo cinque minuti. Un gol che arriva in un momento fondamentale di una gara fondamentale.

INSEGUIRE – Antonio Conte continua a battere il chiodo su quanto l’Inter debba piegare a proprio favore il campo e, in generale, le partite. Ed è ciò che è successo oggi con lo 0-1 siglato da Lautaro Martinez. Il Toro trasforma – con la gentile complicità di Simon Kjaer – il primo tiro della sua gara, portando subito avanti i suoi. E costringendo così il Milan a inseguire già dopo cinque minuti. Un gol così presto può ricoprire un ruolo importantissimo in match delicati come quello di oggi. Perché obbliga gli avversari a modificare il piano gara, iniziando a lavorare per il pareggio e non più per il vantaggio. E se la squadra in questione viene da un periodo difficile, con una condizione fisica non brillante, un gol dopo 5′ può rivelarsi un grimaldello notevole.

REPLICARE – Segnare subito, al primo tiro in porta, è fondamentale per un giocatore come Lautaro Martinez. Tutti sappiamo quanti tiri si prenda il numero 10 ogni partita, e quanto tenda ad innervosirsi se non riesce a segnare. Oggi invece il gol istantaneo ha regalato un incredibile boost di fiducia, che ha poi portato l’argentino a disputare una gara straordinaria. Una situazione, quindi, su cui Conte e i nerazzurri dovranno continuare a lavorare per farla diventare una splendida costante.




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.