Focus

Lautaro Martinez, Sassuolo-Inter altra conferma: dopo Barcellona si è sbloccato

Lautaro Martinez nelle ultime tre partite è cresciuto nettamente come rendimento, trovando anche quattro reti. Due proprio oggi in Sassuolo-Inter. Da Barcellona-Inter in poi il “Toro” sembra essersi sbloccato.

CRESCITA GRADUALE – Lautaro Martinez ha fatto vedere fin da subito di essere un giocatore non banale. Già nella prima estate in nerazzurro con Luciano Spalletti, quando si è preso il ruolo da protagonista, brillando nel precampionato. Mettendo immediatamente in chiaro, in un certo senso, che era arrivato e voleva il suo spazio. Personalità da vendere unita a preziose doti calcistiche. Sparsi i semi i tifosi dell’Inter aspettano di poter godere i frutti. Le ultime tre partite giocate contro Barcellona, Juventus e Sassuolo potrebbero significare che il raccolto sta arrivando.

AMBIENTAMENTO CON SPALLETTI – La prima stagione all’Inter con Spalletti per il numero 10 è stata di apprendimento. Dopo le grosse promesse estive di cui parlavamo si è trovato in un certo senso chiuso dall’amico Mauro Icardi visto che nella scacchiera tattica del tecnico toscano due punte vere non erano previste. Dover dare il massimo quasi sempre in pochi minuti ha portato diversi alti e bassi e anche una certa insofferenza. Il suo rendimento non a caso è cresciuto nettamente quando Icardi si è chiamato fuori, lasciandogli il ruolo di unica punta titolare. Lautaro non ha sofferto la pressione e anzi è sembrato sempre più a suo agio di minuto in minuto, di partita in partita. In totale 9 gol, di cui 6 in campionato. L’impressione, ancora una volta, era quella di un talento a cui serviva solo fiducia per esplodere.

IL GOL DELLA SVOLTA – Con l’arrivo di Antonio Conte il ruolo di Lautaro in squadra non è mai stato in discussione. Il calcio del tecnico salentino, verticale, con due punte e con grande attenzione ai movimenti delle stesse, sembrava l’habitat ideale per un giocatore come il numero 10. Che parte titolare in attacco. La partenza però non è stata fulminante. Né per lui né per gli altri attaccanti a dire la verità. Nuovi concetti tattici da assimilare, intesa da trovare con compagni nuovi. Anche un filo di apprensione che lo ha portato a pasticciare un po’ troppo. Un rendimento più che accettabile, sia chiaro. Ma con la netta sensazione che bastasse poco per fare molto, ma molto di più. Poi è arrivata Barcellona-Inter. Meno di due minuti, pallone verticale, corsa a puntare l’area, sinistro in scivolata. E il gol, soprattutto il gol. Una cosa a cui Lautaro, da buon attaccante con istinto, tiene. Quel gol, già non banale di suo, sembra abbia fatto scattare qualcosa dentro il “Toro”. Che ha elevato il suo rendimento in modo sensazionale.

UN NUOVO TORO – La grande prestazione di Barcellona infatti ha avuto seguito contro la Juventus (giocatore chiave per la Lega Serie A), con un altro gol. E ancora contro il Sassuolo, con doppietta e rigore procurato. Ma soprattutto con una prestazione solida, continua, piena di giocate preziose (vedi analisi tattica di Sassuolo-Inter). Difficile pensare sia un caso. Lautaro Martinez in tre partite potrebbe aver fatto un passo in avanti nella sua carriera. Il primo passo di una crescita che può essere vertiginosa. Quel gol al Camp Nou l’ha sbloccato e ora gioca in modo più maturo, consapevole, efficace. Parliamo di poche partite, come detto è solo il primo passo e la strada è lunga. Intanto i gol stagionali sono 5. Ma in generale il Toro è già cresciuto e l’Inter è pronta a goderselo.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.