Focus

Lautaro Martinez promosso a stella dell’Inter, ora serve il rinnovo

Lautaro Martinez è pronto a ereditare da Romelu Lukaku il ruolo di “uomo simbolo” dell’Inter. I nerazzurri hanno deciso di puntare su di lui, ma ora lo devono dimostrare chiudendo il prima possibile la trattativa per il rinnovo del contratto.

LA SCELTA NERAZZURRA – L’addio di Romelu Lukaku apre nuove prospettive anche per Lautaro Martinez. L’attaccante argentino, pur privato di quello che è stato il suo partner e amico negli ultimi due anni, è stato di fatto promosso a “stella” della formazione nerazzurra. Nella prospettiva di smantellare la coppia d’attacco artefice dello scudetto, infatti, l’Inter ha scelto di trattenere Lautaro Martinez nonostante le note difficoltà contrattuali scegliendo quindi un’investitura chiara, ma anche potenzialmente pericolosa proprio per il contratto in scadenza nel 2023 e ancora non rinnovato.

ORA SERVONO I FATTI – Con l’addio di Lukaku, l’attacco dell’Inter finisce sulle spalle di Lautaro Martinez. A prescindere da quelli che saranno i nomi nuovi dell’attacco, l’eredità anche psicologica finisce sulle spalle del “Toro”. Lautaro Martinez ha dimostrato tante volte, nella sua esperienza nerazzurra, di avere la personalità per farlo. Lo ha fatto al suo primo anno da nerazzurro quando si caricò l’attacco sulle spalle dopo la “ribellione” di Mauro Icardi e lo ha fatto anche in altre occasioni durante il biennio di Antonio Conte. Lautaro Martinez quindi è pronto per caricarsi l’Inter sulle spalle e ora attende le mosse della società. L’Inter infatti carica Lautaro Martinez di una responsabilità non indifferente, ma deve anche dimostrare coi fatti di credere nel giocatore. L’unico modo per dimostrarlo è sbloccare quanto prima la grana del contratto. Solo così Lautaro Martinez potrà ereditare veramente da Romelu Lukaku la corona di “Re” della Milano nerazzurra.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button