FocusPrimo Piano

Lautaro Martinez, i precedenti con la Juventus e il dato dei gol ‘sfortunati’

Lautaro Martinez guiderà l’attacco dell’Inter nella sfida del prossimo turno di Serie A contro la Juventus a San Siro (vedi articolo). Finora i numeri dell’attaccante argentino contro i bianconeri sono tutt’altro che positivi, ma questa può essere la giusta occasione per invertire la tendenza.

PRIMI TRE ANNI Lautaro Martinez, al suo quarto anno con la maglia dell’Inter, si appresta ad affrontare la Juventus per la settima volta in campionato. Finora i numeri sono piuttosto negativi per l’attaccante classe ’97: quattro sconfitte, un pareggio e una vittoria, quella della scorsa stagione per 2-0 con le reti di Arturo Vidal e Nicolò Barella. L’unica rete in Serie A contro i bianconeri arriva nel 2019/20 su rigore, nella sconfitta per 1-2 a San Siro firmata da Gonzalo Higuaín all’80’. In Coppa Italia le presenze sono due, le semifinali del 2020/21. Nella sfida di andata, Lautaro Martinez trova il suo unico gol su azione contro la Juventus, su assist di Barella. Arriva comunque la sconfitta casalinga, che i nerazzurri non riescono a ribaltare al ritorno, terminato sullo 0-0.

NUOVO OBIETTIVO – C’è un dato che potremmo definire “sfortunato”: in entrambe le gare in cui Lautaro Martinez trova la via della rete contro la squadra di Torino, i bianconeri si impongono poi per 1-2 a San Siro. Statistica che il bomber argentino ha subito l’occasione di invertire. Domenica sera infatti gli uomini di Massimiliano Allegri sono attesi a Milano per il derby d’Italia, partita dal grande fascino che non smette mai di far parlare di sé. Lautaro Martinez cerca il primo gol su azione contro i bianconeri in campionato e, soprattutto, i tre punti. Bottino fondamentale per continuare la caccia al titolo e puntare alla seconda stella, bissando il successo della scorsa stagione. L’appuntamento è fissato, El Toro vuole farsi trovare pronto.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button