Focus

Lautaro Martinez in Argentina-Ecuador torna titolare e ritrova il gol

Lautaro Martinez ha giocato da titolare in Argentina-Ecuador. Il gol del 2-0 è stato il premio per una gara di lotta e sacrificio.

RITORNO DA TITOLARE – Lautaro Martinez si è ripreso il suo posto. Con la Bolivia aveva dato il primo segnale di ripresa. Con l’Ecuador Scaloni lo ha riproposto da titolare come centravanti. E il giocatore dell’Inter ha fornito una prestazione solida, per quanto fatta molto di lavoro oscuro e sacrificio. Una risposta di personalità. Col gol che ha chiuso la gara come ciliegina (grazie Messi del regalo).

GARA DI LAVORO OSCURO – Il Toro ha giocato da centravanti. Scaloni lo ha scelto come unica punta in una specie di 4-1-4-1. Messi ha giocato dietro di lui, alternandosi un poì come rifinitore e un po’ come seconda punta. Lautaro ha fatto da riferimento centrale per tutto il tempo. Rimanendo spesso isolato contro tutta la difesa avversaria, ad aspettare palloni. Questa è la sua heatmap presa da Sofascore:

Come dicevamo, molto lavoro oscuro per Martinez. Tanti tagli, pressing, movimenti. Palloni pochi: sono 28 in totale quelli toccati, con 6 passaggi. E non per negligenza sua, sia chiaro. Il Toro ha avuto subito una grande occasione su lancio lungo, con salvataggio sulla linea. Il gol è arrivato al minuto 84 grazie al pressing di Di Maria e Messi. Il merito del numero 22 è stato farsi trovare pronto anche a fine gara, specie in un contesto così. Un anno fa si sarebbe intristito e sarebbe uscito mentalmente dal match. Oggi no. Il Toro è cresciuto, e lo ha dimostrato anche in maglia Argentina.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button