Focus

Lautaro Martinez, doppia chiamata: storia e ‘riscatto finale’. Quale risposta?

Questa notte alle 2 ora italiana si giocherà Argentina-Brasile, finale della Copa America. Protagonista del match sarà l’attaccante nerazzurro Lautaro Martinez chiamato a una grande prestazione dopo una manifestazione in crescendo

VOGLIA DI VINCERE – Lautaro Martinez ha vinto nell’ultima stagione il suo primo trofeo in carriera. L’attaccante argentino, classe 1997, non vuole però fermarsi e punta dritto alla storia e un nuovo digiuno da interrompere. Questa notte, alle 2 italiane, la sua argentina si giocherà infatti la Copa America contro il Brasile. L’occasione è quella di tornare a vincere un trofeo con la nazionale maggiore che manca dal 1993.

PERCORSO – Lautaro Martinez non ha iniziato al meglio la Copa America. Partito titolare nelle prime due sfide contro Cile e Uruguay è però rimasto a secco, accomodandosi in panchina contro Paraguay e Bolivia. Ma è proprio in quest’ultimo match che è arrivata la svolta della sua competizione con un gol appena entrato in campo. Da quel momento l’attaccante dell’Inter non si è più fermato segnando anche contro l’Ecuador nei quarti di finale e in semifinale contro la Colombia (per lui anche un gol pesantissimo ai calci di rigore).

RISCATTO FINALE – Oggi Lautaro Martinez è chiamato all’atto finale, proprio come 11 mesi fa in finale di Europa League. Nel match perso dall’Inter contro il Siviglia non lasciò il segno, ma era la sua prima grande finale in carriera. Oggi è chiamato al riscatto. Dietro ha un intero paese che sogna il trionfo e un Leo Messi al suo fianco pronto a guidarlo in una sfida al Brasile che profuma di storia, ma soprattutto permettera al Toro di crescere ancora. Quale sarà la sua risposta?

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button