Focus

La Sampdoria di Ranieri punta sul 4-4-2, sui cross e sull’ex Candreva

La Sampdoria di Ranieri ha idee e riferimenti chiari. Il 4-4-2 è il modulo scelto dal tecnico che punta come sempre all’efficacia.

TATTICA – Il modulo di riferimento di Ranieri, in generale, è il 4-4-2. La sua Sampdoria non fa eccezione. La squadra sviluppa il gioco in modo classico, ricercando gli esterni e i cross. L’idea generale è di un gioco prudente, con attenzione alla difesa, linee strette e ripartenze verticali. In attacco il tecnico schiera solitamente un rifinitore dietro una punta vera e scambia spesso di fascia le sue ali (Jankto, Damsgaard che è uno dei giovani rivelazione e Candreva)

STATISTICHE – La Samp subisce almeno un gol da 11 gare consecutive. Delle 25 reti totali al passivo ben 17 sono arrivate nei secondi tempi. La squadra di Ranieri è una di quelle che producono più cross in tutto il campionato, terza per cartellini gialli totali con 43 e ultima per possesso medio col 43,6%.

DETTAGLI – Tonelli è il responsabile della prima impostazione (secondo per passaggi medi a gara con 37,2) ed è quarto in Serie A per recuperi con 120. Da lui la palla arriva spesso al terzino sinistro Augello, uno dei principali protagonisti della stagione e del gioco: primo per passaggi medi con 41,4, secondo per cross. A centrocampo da segnalare Thorsby, giocatore duttile, primo per km percorsi con 11,582 (secondo in tutta la Serie A dietro solo a Freuler), sfruttato da Ranieri anche per i suoi inserimenti che hanno fruttato 2 gol. Il fresco ex Candreva è il migliore negli assist con 4, primo ovviamente per cross e secondo per tiri in assoluto con 20 (primo Quagliarella).

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button