Joao Mario il facilitatore: con lui l’Inter gioca meglio e fa possesso

Articolo di
6 Gennaio 2019, 19:00
Condividi questo articolo

Negli ultimi mesi del 2018 Joao Mario è tornato a giocare nell’Inter. Pure da titolare. La sua presenza in campo non è banale: il portoghese, spesso criticato per la poca incisività, aiuta la squadra a giocare meglio

RITORNO IMPROVVISO – Senza alcun preavviso in una piovosa giornata romana Joao Mario è tornato ad essere protagonista in maglia Inter. Dopo qualche alto e molti bassi nel primo semestre con Spalletti nel 2017-2018, un prestito al West Ham con dichiarazioni turbolenti e una permanenza quasi casuale in nerazzurro nessuno si sarebbe aspettato che il portoghese sarebbe tornato protagonista. E non per qualche spezzone. Di più: un titolare assoluto nella formazione del tecnico.

NUOVO TITOLARE – Da Lazio-Inter è cambiato tutto. Spalletti lo ha mandato in campo, come dicevamo, a sorpresa, tra lo stupore generale. Sembrava una scelta momentanea, ma la cosa è andata decisamente oltre. Delle ultime 10 partite Joao Mario non è stato titolare solo in 2, e solo contro l’Atalanta non è proprio entrato in campo. In questa striscia i nerazzurri hanno perso malissimo a Bergamo e con la Juventus di misura. Certamente i problemi di Nainggolan gli hanno aperto spazio, ma lui evidentemente ha saputo cogliere la sua occasione. Lasciando Spalletti totalmente soddisfatto.

FONDAMENTALE PER IL POSSESSO – Ma la presenza di Joao Mario porta qualcosa all’Inter? Questa è l’eterna domanda che aleggia attorno al portoghese, considerato sempre un giocatore che produce poco. Anche in questo periodo alla fine è entrato direttamente nel tabellino solo in una gara, contro il Genoa. C’è un dato però indiscutibile: con il numero 15 (terzo numero in tre stagioni, una cosa curiosa) in campo la squadra gioca meglio. In tutte le gare (compresa quella contro il Napoli a San Siro e quelle contro Juventus e Roma in trasferta) l’Inter ha avuto più possesso palla. Una cosa che anche solo lo scorso anno nei big match non succedeva: erano tutti impostati primariamente con atteggiamento difensivo. E nelle altre partite il possesso è meno monotono e sterile di un anno fa, quando comunque la squadra riusciva a dominarlo.

QUALITA’ DI LETTURA – Il fatto che tutto questo succeda con lui in campo non è un caso. La qualità principale di Joao Mario infatti è quella di saper leggere il gioco, gli spazi, le posizioni di compagni e avversari e muoversi di conseguenza. Una dote che non rientra nei tabellini, ma facilita il lavoro di tutti. Sia nel far girare palla, trovando sempre un compagno libero, che nel coprire in campo, che nell’attaccare gli avversari quando si trovano squilibrati. Poi il portoghese deve e può essere più incisivo negli ultimi metri, avendo doti fisiche e tecniche, ma è un di più. Già solo questo lavoro serve, in particolare all’Inter attuale.

NUMERI – Guardando i dati di Whoscored si nota come Joao Mario sia il secondo centrocampista per passaggi medi con 51.6, completati con l’86%, e uno dei migliori in assoluto per rating. Il suo impatto quindi in realtà c’è anche nei numeri, basta cercarlo. In più a suo favore va un confronto in negativo: in Champions League in sua assenza l’Inter non produce gli stessi numeri in possesso palla, anche escludendo i proibitivi scontri col Barcellona. La squadra scende dal 56,2% di possesso medio al 47,7. Magari è una coincidenza, magari no. Soprattutto considerando le sfide in campionato contro Lazio, Roma, Napoli e Juventus. Meglio abituarsi ad averlo come titolare nell’Inter, con pieno merito.




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.