FocusPrimo Piano

Inzaghi dovrà armarsi di pazienza extra: l’immobilismo dell’Inter non aiuta

Inzaghi non sa ancora nel dettaglio che tipo di rosa allenerà. Dall’Inter ha già ottenuto alcune garanzie ma altre sono tutte da scoprire. Il mercato nerazzurro non può decollare e, in attesa di capire cosa succederà in uscita, di certo non è un buon segnale per il nuovo corso interista

CEDERE E POI ACQUISTARE – La nuova Inter di Simone Inzaghi per il momento è un concetto astratto che non può vedere la luce. Bisognerà aspettare fino a fine mese e, poi, probabilmente anche fino a fine mercato. La priorità oggi è cedere. Cedere (bene) per acquistare (meglio?). E diciamo pure che la situazione non è ottimale ma l’importante è non svendere i migliori profili della rosa campione d’Italia. I nomi di Achraf Hakimi e Lautaro Martinez, più di tutti, sono protagonisti di numerose trattative. Inzaghi ancora non sa a chi dovrà rinunciare. Certo vorrebbe saperlo prima possibile. L’unica certezza è che qualsiasi idea di miglioramento della rosa cogliendo le occasioni del mercato low cost – anzi, a parametro zero – è stata annullata. La strategia degli uomini-mercato nerazzurri in questa sessione estiva di mercato viene meno a causa delle nuove direttive aziendali.

OCCASIONI PERSE – Tutti i nomi finiti da mesi sul taccuino dell’AD Sport Beppe Marotta e del DS Piero Ausilio ormai possono essere depennati, mentre le big straniere si rinforzano. Il Paris Saint-Germain prende Gianluigi Donnarumma (Milan) in porta e Georginio Wijnaldum (Liverpool) a centrocampo. Il Barcellona rinforza l’attacco con Memphis Depay (Olympique Lione) e Sergio Aguero (Manchester City). Tanto per fare due esempi. Adesso si parla timidamente di Hakan Calhanoglu (Milan) ma la situazione non cambia: l’Inter deve ridurre il proprio monte ingaggi e gli acquisti a costo zero lo farebbero aumentare per ovvi motivi. Inzaghi non avrà nemmeno il suo pupillo Stefan Radu, pronto a rinnovare con la Lazio. L’Inter – per scelta – è ferma sul mercato che conta e può solo temporeggiare, sperando in altre occasioni low cost a sessione in corso. Inzaghi dovrà pazientare più del previsto prima di vedere la luce.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button