Focus

Inzaghi, i cambi difensivi denotano confusione: gerarchie da chiarire

Nella gara persa dall’Inter contro l’Udinese, si è denotata una grande confusione da parte del tecnico Simone Inzaghi soprattutto per quanto riguarda la difesa. Ben quattro i cambiamenti della retroguardia durante la partita. Gerarchie da chiarire, per tornare a perfezionare i meccanismi.

QUATTRO VERSIONI – Con i cambi effettuati in Udinese-Inter, Simone Inzaghi ha presentato nel giro di 90 minuti ben quattro differenti versioni del terzetto difensivo. Partito con Milan Skriniar-Francesco Acerbi-Alessandro Bastoni, il tecnico ha effettuato il primo cambio dopo soli trenta minuti di gara. Fuori il numero 95, dentro Federico Dimarco al suo posto. Nella ripresa altro cambio, con Danilo D’Ambrosio al posto di Matteo Darmian: Dimarco a sinistra e il neo-entrato fra i tre centrali. Ma non è finita qui: Inzaghi ha poi usato il suo ultimo cambio per sostituire Acerbi con Stefan de Vrij. Entrato, per altro, in maniera tutt’altro che perfetta (per usare un eufemismo). Dei tre titolari, soltanto Milan Skriniar è rimasto in campo per tutta la partita.

MECCANISMI – Con le gerarchie difensive – per un motivo o per un altro – non chiaramente definite, per Simone Inzaghi aumentano le difficoltà. Ma anche per i giocatori in campo. Continuare a cambiare porta a prestazioni discontinue e questo lo si è visto nelle ultime uscite. Difficile oliare i meccanismi che fino alla scorsa stagione sembravano ormai essere stati perfezionati. Simone Inzaghi deve fare delle scelte e deve farle subito, decidendo chi siano i titolari e, possibilmente, evitando di cambiare a gara in corso la difesa per ben quattro volte.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh