Focus

Inzaghi, buona la seconda! Occasione ottavi nuovo banco di prova

Simone Inzaghi guida l’Inter agli ottavi di Champions League a dieci anni dall’ultima volta. Per lui sarà un’occasione per rifarsi (dopo un solo anno).

RITORNO – Alla prima occasione, Simone Inzaghi centra la qualificazione agli ottavi di Champions League. Uno scenario mancato da entrambi i suoi predecessori all’Inter. E tocca quindi a lui rompere il tabù che in casa nerazzurra durava da esattamente dieci anni. In attesa di conoscere il prossimo avversario nelle sfide a eliminazione diretta (vedi approfondimento), il tecnico si gode questo traguardo. Che raggiunge per la seconda volta in carriera, con l’obiettivo di fare meglio dello scorso anno.

DA DIMENTICARE – Inzaghi era infatti riuscito a portare anche la Lazio agli ottavi di Champions League nell’ultima stagione. In quel caso, erano addirittura venti gli anni che non vedevano la sua squadra entrare nelle ultime sedici della massima manifestazione europea. La speranza del tecnico dell’Inter è che il sorteggio del prossimo 13 dicembre sia più benevolo. L’anno scorso beccò il Bayern Monaco che si liberò facilmente dei biancocelesti con un complessivo 6-2. Questa Inter ha però un’altra forza e un’altra consapevolezza, grazie anche al lavoro del tecnico. Che ora attende il prossimo esame.

NUOVO BANCO DI PROVA – Raggiungere gli ottavi era per certi versi il principale obiettivo stagionale dell’Inter. Per questioni economiche e di prestigio. Tuttavia è bene non accontentarsi. La squadra Campione d’Italia in carica ha tutte le carte per giocare a viso aperto una sfida ad eliminazione diretta, puntando a raggiungere il turno successivo. Senza fare conti e tabelle con gli altri impegni, più che prematuri in questo momento.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button