Focus

Inzaghi, assist al mercato? Col nuovo modulo, Nandez ‘obbligatorio’

La trattativa dell’Inter per Nahitan Nandez sembra stia tramontando definitivamente. Ma Inzaghi serve un assist importante al mercato.

TRATTATIVA SOSPESA – L’interesse dell’Inter per Nahitan Nandez è sempre forte, ma la trattativa col Cagliari sembra essersi arenata definitivamente. Gli impedimenti riguardano soprattutto la formula tra i due club, che ancora non trovano un punto d’incontro (vedi focus). E alcuni mettono addirittura in discussione la necessità numerica di Nandez, che andrebbe a rinfoltire una mediana già ricca nel centrocampo nerazzurro. Ma si tratta in realtà di un falso problema, per due motivi.

Nandez-Inter: perché il sovraffollamento è un falso problema

QUALITÀ VS QUANTITÀ – L’Inter ha già sette centrocampisti per i tre ruoli in mediana. Con Nicolò Barella e Marcelo Brozovic quasi intoccabili, lo spazio a disposizione per le seconde linee si riduce ancora di più. Tuttavia il discorso quantitativo va ampliato alla sfera della qualità. Perché Matias Vecino, Stefano Sensi e Arturo Vidal non offrono garanzie di tenuta fisica. Una riserva più affidabile come Nahitan Nandez è quindi logicamente necessaria.

Inzaghi serve l’assist al mercato

NUOVO MODULO – Nell’ultima amichevole pre-campionato dell’Inter abbiamo visto Simone Inzaghi varare il 3-5-1-1. A supporto dell’unico vero attaccante, il neo-acquisto Edin Dzeko, c’era Stefano Sensi, che si è mosso piuttosto bene (vedi focus). E in quel ruolo potremmo vedere bene anche Hakan Calhanoglu, che nasce storicamente come trequartista. Così facendo, si liberebbero due maglie in mediana, dove l’eventuale presenza di Nandez avrebbe quindi un senso completamente diverso. La distanza tra Inter e Cagliari è minima, tuttavia le parti sembrano essersi arroccate sulle proprie posizioni. Non resta che attendere sviluppi negli ultimi giorni di calciomercato.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button