Focus

Inzaghi 2-0 su Conte, all’Inter quest’anno in campo anche i più giovani

Oltre alla differenza nei punti ottenuti e nei gol segnati, Inzaghi può vantare un altro vantaggio rispetto a Conte. Si tratta dei giovani impiegati con la maglia della prima squadra dell’Inter.

CON CONTE − Il trionfo dello scorso anno da parte dell’Inter di Antonio Conte è stato costruito con la maturità e l’esperienza. Per tutte e 38 le partite giocate in campionato, il tecnico pugliese non ha utilizzato giocatori delle giovanili. Ciò è accaduto sia durante i momenti più difficili della stagione che in quelli meno complicati. Anche nei risultati larghi (Benevento, Crotone) così come con lo scudetto già in tasca (Sampdoria, Udinese), Conte non ha voluto far esordire con la maglia della prima squadra nerazzurra alcuni ragazzi della Primavera. Tra questi, Satriano, Wieser o Stankovic, per citare soltanto coloro presenti saltuariamente nella lista dei convocati.

CON INZAGHI − Oltre alla differenza nei punti ottenuti (+5) che nei gol realizzati nel girone d’andata (+4), Simone Inzaghi ha ‘vinto’ su Conte in merito ad un altro dato: quello relativi agli esordi in prima squadra per i giocatori della Primavera. Si parla di Mattia Zanotti e Martin Satriano. Il primo ha totalizzato otto minuti nel 4-0 contro il Cagliari; mentre l’attaccante uruguaiano ha giocato complessivamente 33′ tra Genoa, Atalanta, Napoli e Cagliari. Nel 2022, è probabile che qualche altro giovane potrà fare il suo esordio con la prima maglia dell’Inter.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button