Interisti in prestito: gol di Longo, bene Kondogbia e Belloni

Articolo di
7 novembre 2017, 13:25
interisti in prestito 2017

Week-end degli interisti in prestito caratterizzato dal gol di Samuele Longo e dalla solita prestazione di buonissimo livello da parte di Geoffrey Kondogbia; da segnalare anche la prova positiva di Niccolò Belloni.

ITALIA – Andrea Palazzi e Marco Carraro partono entrambi titolari nel centrocampo di Zdenek Zeman nel 2-2 tra Pescara e Palermo: l’ex Pro Vercelli, sostituito al 78′, detta i tempi in maniera ordinata senza commettere errori ma mancando di imprevedibilità e velocità mentre il secondo, in campo per tutta la partita, alterna buone giocate ad alcuni momenti di appannamento abbastanza comprensibili (classe ’98 alla prima stagione tra i professionisti). Pareggia anche lo Spezia di Raffaele Di Gennaro e Francesco Forte con il portiere battuto su calcio di punizione e l’attaccante che come al solito non fa mai mancare l’impegno ma paga la mancanza di palloni giocabili. Bel colpo per il Frosinone che al Benito Stirpe batte 2-1 il Parma grazie anche a Francesco Bardi, bravo a disinnescare un paio di occasioni avute dagli ospiti nella ripresa (incolpevole sull’autorete subita). Una settantina di minuti a disposizione invece per Niccolò Belloni che da esterno destro di centrocampo tira fuori la sua migliore prestazione stagionale contribuendo al 4-2 del Carpi contro l’Ascoli pur non risultando tra i marcatori. Bene anche Ionut Radu che si arrende solamente su calcio di rigore nell’1-1 tra Avellino e Perugia. Senza voto Rigoberto Rivas, entrato pochi secondi prima del vantaggio del Brescia che però viene immediatamente recuperato e poi superato dal Venezia.

ESTERO – Solita prova di alto livello per Kondogbia, vero e proprio punto fermo di un Valencia rivelazione della Liga (settima vittoria consecutiva e secondo posto in campionato). Longo torna al gol nell’1-1 tra la squadra B del Siviglia e il Tenerife: l’attaccante si ritrova il pallone tra i piedi sulla trequarti avversaria grazie al liscio di un avversario e dopo essere entrato in area di rigore batte il portiere con un esterno destro. Rimanendo sempre in Spagna il Granada pareggia 0-0 in casa dell’Osasuna ma Rey Manaj viene chiamato in causa solamente al 71′. Lo Sparta Praga di Jonathan Biabiany, sostituito al 73′, non va oltre il 2-2 contro il più modesto Zlin finendo così a ben 17 punti dal Viktoria Plzen capolista. Da segnalare infine la sconfitta per 1-2 subita dal Gil Vicente di Gaston Camara.

Bastoni (Atalanta) = non convocato
Puscas (Benevento) = panchina
Carraro (Pescara) = titolare
Palazzi (Pescara) = titolare (sostituito al 78′)
Bandini (Brescia) = panchina
Rivas (Brescia) = subentrato all’84’
Di Gennaro (Spezia) = titolare
Forte (Spezia) = titolare
Bardi (Frosinone) = titolare
Radu (Avellino) = titolare
Belloni (Carpi) = titolare (sostituito al 72′)

Kondogbia (Valencia) = titolare
Biabiany (Sparta Praga) = titolare (sostituito al 73′)
Bakayoko (Sochaux) = non convocato
Camara (Gil Vicente) = titolare
Gabigol (Benfica) = non convocato
Longo (Tenerife) = titolare (sostituito al 55′)
Manaj (Granada) = subentrato al 71′

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE